Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
macachi

Il Tar del Lazio: gli esperimenti sui macachi possono riprendere

AGGIORNAMENTO DEL 4 GIUGNO 2020 IN CODA – GLI ANIMALISTI: “ESPERIMENTO SUI MACACHI INUTILE”

+++

Possono riprendere gli esperimenti sui macachi. Per il Tar del Lazio le contestate ricerche sul cervello dei primati, previste dal Progetto Light-Up delle Università di Torino e Parma, possono ricominciare dopo lo stop di quattro mesi conseguente la sospensione decisa lo scorso gennaio dal Consiglio di Stato, che aveva ritenuto prevalente l’interesse della Lav alla tutela degli animali. Lo ha deciso durante l’udienza di merito, svoltasi a porte chiuse lo scorso 19 maggio. “Si tratta di una battuta d’arresto che certo non ferma la nostra battaglia che sapevamo essere lunga e molto difficile – afferma l’associazione animalista –  ricorreremo al Consiglio di Stato, che speriamo si pronunci al più presto, accogliendo le nostre fondate ragioni giuridiche e scientifiche, come già evidenziato quando abbiamo ottenuto la sospensione del progetto”. C’è soddisfazione, invece, tra i ricercatori: “Potranno riprendere le ricerche fermate per quattro mesi dal Consiglio di Stato senza entrare nel merito – scrive su twitter Research4life, progetto che coinvolge enti di ricerca, ospedali, organizzazioni non profit, università e industrie biomediche -. Si torna a lavorare su come ridare la vista ai ciechi”. Su 24 zampe abbiamo scritto spesso della vicenda dei macachi, sin dalla prima ora: quando si è saputo dell’esperimento Light-Up, quando sono stati minacciati i ricercatori coinvolti, quando gli animalisti hanno organizzato una protesta coordinata in tutta Italia, quando il ministro Giulia Grillo ha ordinato un’ispezione in merito, quando gli stessi ricercatori hanno voluto far conoscere le proprie ragioni, quando l’ordinanza del Consiglio di Stato ha sospeso l’esperimento, dando spazio nei giorni a seguire a tutte le posizioni, e quando il presidente Lav Gianluca Felicetti è stato indagato dalla Procura di Parma per rivelazione di documenti segreti, minacce e diffamazione.

+++

AGGIORNAMENTO DEL 4 GIUGNO 2020 – GLI ANIMALISTI: “ESPERIMENTO SUI MACACHI INUTILE”

Il tavolo Animali&Ambiente esprime “estremo disappunto per la sentenza del Tar del Lazio che autorizza la ripresa del progetto con gli esperimenti sul cervello dei macachi, da parte delle Università di Torino e Parma”. Il tavolo, composto da Enpa, Lac, Lav, Legambiente L’Aquilone, Lida, Pro Natura e Sos Gaia, ritiene che si tratti di un “esperimento doloroso, inutile e senza ritorno – spiega in una nota – compiuto ai danni di esseri senzienti che, dopo cinque anni di indagini, verranno uccisi”. Il gruppo chiede anche alla Regione Piemonte di promuovere, con l’Università di Torino, “l’istituzione di borse di studio sui metodi alternativi”.

  • chiara maria fumi |

    Grazie per parlare di questi temi e di diffondere le info a riguardo. Mi schiero a favore degli animali e degli animalisti come sempre !!!

  • Guido Minciotti |

    Giusto. Grazie per la precisazione e per leggere 24zampe saluti gm

  • Anna |

    C’e’ soddisfazione tra i ricercatori PRO sperimentazione animale… NON tra i ricercatori. Per fortuna non sono tutti così. Per fortuna ce ne sono sempre di più dotati di sensibilità ed empatia, oltre che di rigore scientifico.

  Post Precedente
Post Successivo