Cucciolo di cane ucciso e bruciato a Taranto: 3 minori indagati

I carabinieri del Comando Stazione di Statte, in provincia di Taranto, supportati da personale della Sezione di Polizia Giudiziaria del Tribunale per i Minorenni del capoluogo jonico, hanno eseguito venerdì tre perquisizioni domiciliari, delegate dalla Procura per i Minorenni, nei confronti di altrettanti minori di età, indagati per il presunto reato di uccisione di animali in concorso. I fatti risalgono al mese di marzo scorso e riguardano la morte di un cucciolo di cane meticcio, crudelmente ucciso a sassate e poi bruciato in una zona periferica di Statte.

SAREBBE STATO GIRATO UN FILMATO, POI CONDIVISO CON I COETANEI

I tre minorenni, ritenuti responsabili del gesto, avrebbero anche filmato la scena, condividendo probabilmente l’orrore sui propri cellulari con altri coetanei. A seguito delle perquisizioni, i carabinieri hanno sequestrato i telefoni cellulari in uso ai tre minori. Le indagini, coordinate dalla Procura per i Minorenni, proseguono per fare piena luce sul grave episodio. (Adnkronos)

Su 24zampe: Sicilia, tigre lascia la gabbia del circo e uccide pony: catturata

Su 24zampe: Maiali e cinghiali dei rifugi si possono registrare come “non dpa”

Su 24zampe: Biella, rubate un milione di api: 40 arnie sottratte a un apicoltore

Su 24zampe: Ragusa, pony trascinato da un’auto per chilometri e abbandonato

  • Beatrice De Marco |

    Un crimine così grave e crudele richiede una condanna esemplare sia per sanzionare azioni violente come queste ma anche per dare a questi ragazzi una possibilita’ di comprendere la gravita’ del gesto compiuto e poter cambiare il percorso dis-evolutivo intrapreso.Sperando che possano ancora divenire degli adulti con personalita’ strutturata armonicamente.

  • Dario |

    Minori? Piccoli tesorucci di mamma.
    Una pacca sulle gracili spalline e via…madama la marchesa…
    italia e GIUSTIZIA un tragico ossimoro

  Post Precedente
Post Successivo