Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Nutrie mangiano indisturbate sulla Darsena semi deserta dei Navigli, Milano, 15 marzo 2020.
ANSA/PAOLO SALMOIRAGO

Milano: “movida” delle nutrie alla Darsena dei Navigli, deserta

In una Milano desertificata dall’emergenza coronavirus c’è anche chi ci sguazza. Nello specchio d’acqua della Darsena dei Navigli, in tempi normali terra consacrata alla movida, un nutrito gruppo di nutrie domenica pomeriggio ha preso possesso delle rive. I castorini – roditori  importati in Italia dal Sud America per sfruttarne la pelliccia – sono arrivati a nuoto dal Naviglio e, una volta approdati, hanno banchettato con i resti alimentari abbandonati nell’erba e sulla spiaggetta dagli ultimi (poco educati)  frequentatori. A ciascuno la sua movida.

LA REGIONE LANCIA L’ALLARME, IN LOMBARDIA 700MILA NUTRIE

Ma ironia a parte, ancora poche settimane fa la Regione Lombardia ha lanciato un allarme contro questi animali detti anche “castori d’acqua”, stimati in 700mila esemplari sul territorio. Una specie aliena che “continua a fare danni enormi in Pianura Padana. Le campagne delle province di Cremona, Brescia, Mantova, Lodi e Pavia sono invase da questo roditore che, quando va bene, riusciamo solo a contenere. Le forze messe in campo da Regione, Province, Comuni e volontari non bastano più. Servono un piano e dei fondi nazionali. È ora che il governo si dia una mossa. Il problema non è più rinviabile”.

– Su 24zampe: L’Università di Padova schiera un esercito di cittadini armati di app contro le nutrie

  • Mauro |

    Prova a saltare dal balcone…

  • Dario |

    Aiuto…Aiuto…siamo invasi dalle nutrie…sono loro che inquinano, inondano il mare di plastica, distruggono i boschi, inquinano l’aria, aumentano la temperatura, sciolgono i ghiacci….
    Eh sì perché no…siiiigh ci invadono il giardinoooooiooo…urge sterminare le……

  • Daniela |

    Le nutrie ci invadono il giardino, siamo soli, contattato comune provincia, Asl, tutti fanno scarica barile dicendo che non di loro competenza, come possiamo difenderci?

  Post Precedente
Post Successivo