Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
TOPSHOTS
This picture taken in Godewaersvelde, northern France, on July 24, 2015 shows a bee on a leaf. AFP PHOTO / PHILIPPE HUGUEN

L’ultima ape vola su Rai3: perso il 50% degli insetti impollinatori

LA PUNTATA SU RAIPLAY

Nuovo appuntamento con “PresaDiretta”, il programma di Riccardo Iacona, dal titolo “L’ultima ape”, in onda lunedì 3 febbraio, alle 21.20, su Rai3. Il mondo scientifico ha lanciato un allarme: negli ultimi anni abbiamo perso quasi il 50% degli insetti impollinatori, primi fra tutti le api. E i tre quarti delle principali colture alimentari dipendono proprio da loro. Mele, pere, kiwi, mirtilli, cioccolato, caffè, mandorle, senza gli insetti impollinatori, senza le api, non arriverebbero più sulle nostre tavole. E’ in gioco il futuro della nostra alimentazione. Tra i principali responsabili del crollo del numero degli insetti ci sono alcune tipologie di pesticidi usati in agricoltura, oggi vietati in Europa.

</span></figure></a> Una manifestazione di metà gennaio a Berlino contro la politica agricola tedesca (ph. REUTERS/Annegret Hilse)
Una manifestazione di metà gennaio a Berlino contro la politica agricola tedesca (ph. REUTERS/Annegret Hilse)

COME CORRERE AI RIPARI? LE RISPOSTE DEGLI ESPERTI

Ma quali sono oggi le conseguenze del loro massiccio utilizzo nel passato? E quali rischi potrebbero avere sulla salute degli insetti i nuovi prodotti per l’agricoltura immessi nel mercato? A PresaDiretta le testimonianze dei più autorevoli istituti scientifici europei impegnati nello studio del problema e nel tentativo di salvare questi piccoli animali così importanti per il funzionamento degli ecosistemi. E  poi le posizioni delle istituzioni comunitarie e del mondo dell’agroindustria. Cosa possiamo fare per correre ai ripari? (Ansa)

Dicembre 2019 – Il Parlamento Ue in soccorso della salute di api e impollinatori

Luglio 2019 – Api e impollinatori calati del 75% in 27 anni: cosa succede ora?

Novembre 2018 – Meno api ma più miele: un mistero per “Indovina chi viene a cena”