Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
api_indovina

Meno api ma più miele: un mistero per “Indovina chi viene a cena”

Nella quinta puntata di “Indovina chi viene a cena”, in onda domenica 4 novembre alle 20.15 su Rai3, si parla di api e di miele. Un tema di vitale importanza per la ‘buona salute’ del nostro pianeta, scrive l’autrice e conduttrice del programma, Sabrina Giannini. Se alla progressiva scomparsa degli insetti impollinatori – in Italia perdiamo 200mila famiglie di api ogni anno – la scienza e la tecnologia cercano di rispondere con piccoli robot volanti, nel frattempo la quantità di miele che finisce sugli scaffali continua ad aumentare. Un ‘mistero’ che la trasmissione cerca di svelare. “Le api stanno scomparendo a causa dell’abuso di pesticidi e del surriscaldamento globale della Terra prodotto dalle industrie, dagli allevamenti intensivi e dall’immissione massiccia nell’aria di ogni sorta di inquinanti. Le ricerca sta tentando di porre rimedio a questo disastro? E come lo sta facendo? A volte percorrendo strade curiose, come lo studio di nuovi sistemi di impollinazione che rasentano la fantascienza, in sostituzione delle nobili api. E, se da una parte questi imenotteri muoiono in tutte le parti del mondo, dall’altra la produzione del miele è in aumento a livello planetario. Com’è possibile? Un viaggio tra contraffazioni, prodotti adulterati con l’aggiunta di zuccheri o sciroppi, etichette poco trasparenti che non dicono tutto ciò che dovrebbero. Anche se l’Italia ha ottenuto l’obbligo di inserire più informazioni sui paesi di provenienza a ben guardare… purtroppo molte cose non tornano. Soprattutto le api”, rivela la Giannini su fb. Per chi avesse perso le puntate precedenti o volesse rivederle, tutti i programmi dopo la messa in onda sono disponibili gratuitamente su Raiplay.

  • Fatevobees |

    Noi ci proviamo così.
    Informare come avvunuto questa sera è fondamentale. Grazie.

  • Roberto |

    Insistere affinchè si leggano con “moderata malizia” le etichette dei prodotti, maggiori controlli dei nas.

  • Guido Minciotti |

    Immagino che i ringraziamenti siano per Sabrina Giannini ma ne approfitto per ricordare che anche per 24zampe è un piacere – oltre che ovviamente un dovere professionale – parlare delle api, tanto fondamentali per la vita sulla Terra e animali eccezionali. Sul motore di ricerca del blog, molto efficiente, è possibile cercare i numerosissimi post loro dedicati. Grazie di leggere il blog, saluti gm

  • Gerardo |

    Grazie per il servizio si parla sembre di meno del nostro settore come non solo miele ma bene comune sia per impollinazione ma anche come conservazione di territori con piante rare dove grazie alle api e altri insetti si riesce a tenere una biodiversità.

  • edi |

    Ci viglino piu arnie con meno miele. Sto costruendo un arnia quasi “A PROVA DI
    STUPIDO”

  Post Precedente
Post Successivo