Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Bees come in and out from a beehive at beekeeper Baranenko's bee-garden in the village of Mikhaylovka

Il Parlamento Ue in soccorso della salute di api e impollinatori

A grande maggioranza e per alzata di mano l’Europarlamento ha approvato a Strasburgo un’ampia risoluzione a sostegno di un’iniziativa per venire in soccorso alla salute delle api e in generale per la preservazione degli impollinatori in Europa. Agli Stati membri e all’Esecutivo Ue, gli eurodeputati chiedono di rafforzare il sostegno alla ricerca, alla formazione degli apicoltori, alla sorveglianza e monitoraggio sugli insetti impollinatori e sul loro habitat. In particolare, per le api da miele, la risoluzione “insiste per indagare le cause della diminuzione delle aspettative di vita delle api regine, che rappresentano un fenomeno preoccupante”. L’Eurocamera inoltre, ritiene opportuno “promuovere l’eco-innovazione in ambito agricolo, incoraggiando l’istituzione di partenariati con il mondo accademico e la cooperazione con i ricercatori, anche per sostenere lo sviluppo di pesticidi a basso rischio, innocui per gli impollinatori”.

(FILES) In this file photo taken on June 8, 2018 a bee gathers pollen near Godewaersvelde. - The Technical and Scientific Institute of Beekeeping (Institut technique et scientifique de l'apiculture - ITSAP) estimates the value of the pollinating activity of bees for French agriculture at 2 billion euros. At an international level, the UN Agency for Agriculture and Food (FAO) has placed the "conservation and sustainable use of pollinators" among the "top priorities" to curb a "pollination crisis" which would endanger the food resources of the planet. (Photo by PHILIPPE HUGUEN / AFP)

UNA QUOTA DI PRODUZIONE AGRICOLA DA 15 MLD PUO’ ESSERE ATTRIBUITA AGLI IMPOLLINATORI

Gli eurodeputati riconoscono “che la salute degli impollinatori è fondamentale per l’attività agricola nell’Unione europea dato che l’84% delle specie di colture, e il 76% della produzione alimentare europea, dipendono dall’impollinazione effettuata dagli insetti”. Basti pensare che “una quota della produzione agricola annuale dell’Ue, pari a fino 15 miliardi di euro, può essere attribuita direttamente agli impollinatori”. Non solo. Sono importanti all’ecosistema per “il controllo dei parassiti, il mantenimento della qualità del suolo e dell’acqua, nonché l’estetica del paesaggio”. (foto Reuters e Afp)