Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cimici

Cimici asiatiche in casa? Un video-vademecum per eliminarle

È il flagello delle campagne, con danni stimati per quest’anno per 350 milioni di euro solo per pere, pesche e nettarine nel Nord Italia e altri 250 milioni nel resto d’Italia, ma è una fastidiosa presenza anche in casa: è la cimice asiatica, sulla quale la Regione Emilia-Romagna diffonde un vademecum con i consigli e le informazioni di un esperto. Con l’inizio dell’autunno le cimici – una specie aliena – cercano riparo nelle case, spiega in un video Massimo Bariselli, esperto del Servizio fitosanitario regionale. “Non nidificano nelle case, ma a differenza delle cimici ‘nostrane’, quella asiatica emette un ferormone di aggregazione che ne richiama altre, arrivando a creare gruppi anche di 50-100 esemplari”, il che può creare disagi.

“Non punge, non morde e non è pericolosa per l’uomo o gli animali domestici”, sottolinea Bariselli, ma è necessario eliminarle per i gravi danni che creano all’agricoltura. Quindi il consiglio è munirsi di zanzariere per evitare che entrino in casa ma, qualora entrassero, eliminarle e non buttarle vive all’esterno. Uno strumento utile, aggiunge, può essere un barattolo con acqua saponata dal quale la cimice, se vi cade o vi viene gettata, non può uscire perché il sapone non permette loro di galleggiare. Sbagliato invece gettarle nel gabinetto, perché possono invece tornare fuori. Altre informazioni utili sul video della Regione, visibile qui sopra.

  • Giugno 2019 – Contro la cimice asiatica arriva la vespa samurai
  • Maurizio |

    Se continuiamo a uccidere i loro nemici naturali ne avremo sempre dio più! Come? Cominciamo a contenere gazze e corvidi che distruggono popolazioni intere di uccelli insettivori. E continuano anche i gatti domestici che non sono una specie autoctona ma uccidono decine di migliaia di piccoli uccellini e lucertole varie che si cibano di questi insetti a noi non graditi… cisi come le zanzare, le tarme, i pidocchi delle piante ecc… più usiamobpesticidi più avremo infatti…pestivi… dobbiamo contenere chi sta distruggendo i loro predatori naturali.

  • Carla |

    Non mi sembra sia un buon sistema: su quella corda potrebbero restare attaccati altri insetti come farfalle o api.

  • Alessia |

    Anche nella provincia di Roma i numeri sono davvero molto alti! Abbiamo zanzariere a casa ma non è facile controllarle, si annidano nei vestiti appena raccolti , e in oltre altro luogo. Grazie per i consigli proveremo a combatterle.

  • Franca urbani |

    Sono interessata alla prevenzione

  • Giovanni |

    Metodo antico ma efficace prendete un corda lunga circa un metro ungetela con una colla che noi chiamiamo vischio e appenderla fuori dall’alto al basso le cimici come si poseranno sulla corda rimarranno attaccate e il gioco è fatto . Questa colla si usa anche per prendere i topi

  Post Precedente
Post Successivo