Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
beagle1

Con il fiuto del “Dottor Beagle” la diagnosi è quasi perfetta (97%)

Il naso del cane si conferma uno strumento diagnostico efficiente e preciso. Uno studio dell’azienda BioScentDx presentato al meeting della American Society for Biochemistry and Molecular Biology ha dimostrato che il fiuto di un beagle riesce a trovare un tumore in un campione di sangue di un paziente con l’olfatto con il 97% di accuratezza. Risultati simili a quelli conseguiti all’Humanitas di Milano (98%) nella diagnosi del tumore alla prostata e che potrebbero addirittura portare a sviluppare nuovi metodi di screening. Per la ricerca sono stati usati quattro beagle, addestrati a distinguere tra campioni di sangue di persone sane e altri di pazienti con un tumore ai polmoni. Tre di questi, spiegano gli autori in un comunicato, sono riusciti a identificare correttamente dopo l’addestramento i campioni dei pazienti con il 96,7% di accuratezza, e quelli dei pazienti sani con il 97,5%.

naso_cane_tumore

IL FIUTO DEL CANE E’ MILIONI DI VOLTE PIU’ POTENTE DI QUELLO UMANO

“Il risultato è interessante perchè apre la strada a nuove ricerche in due direzioni, entrambe verso nuovi strumenti per trovare i tumori”, spiegano. Uno è usare direttamente i cani per fare gli screening, un altro è individuare il composto biologico che il cane percepisce e ideare un nuovo test basato su questa molecola”. L’olfatto dei cani si è già rivelato preziosissimo per scovare, ad esempio, stupefacenti , oggetti particolari o  ma il suo meglio lo dà quando le sostanze chimiche da riconoscere sono diluite nei liquidi. Si stima che il fiuto di un beagle sia milioni di volte più sensibile del nostro: se noi riusciamo a malapena ad accorgerci se nel caffè c’è un cucchiaino di zucchero, un cane può individuarne la stessa quantità diluita in due piscine olimpioniche.

  • Marzo 2019 – Fiuto del cane, a Pisa il primo convegno nazionale sul suo impiego
  • Gennaio 2019 – Il fiuto del cane può aiutare i diabetici a controllare l’insulina
  • Ottobre 2018 – Cani da fiuto contro la malaria: basta un indumento per scoprirla
  • Paperino |

    FANTASTICO, sicuramente la prevenzione verrebbe fatta più volentieri se dal camice bianco spuntasse un nasone (almeno per gli amanti degli animali)

  Post Precedente
Post Successivo