Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
2016-03-23t161354z_1996280530_gf10000357460_rtrmadp_3_wildlife-pandas-mating-1024x682

Allo zoo di Berlino si tenta l’impresa: far riprodurre due panda giganti

AGGIORNAMENTO DEL 2 SETTEMBRE 2019 – NATI DUE CUCCIOLI DI PANDA GIGANTE

Il panda gigante Meng Meng inviato dalla Cina in Germania nel 2017 insieme al panda maschio Jiao Qing, ha dato alla luce due panda gemelli, i primi nati in Germania. Lo ha annunciato questa mattina lo Zoo di Berlino. Secondo un comunicato stampa rilasciato dallo zoo, il primo cucciolo di panda è nato il 31 agosto alle 18.54 dopo un periodo di gestazione di 147 giorni. Meno di un’ora dopo è nato il secondo cucciolo. Gli esemplari pesano rispettivamente 186 e 136 grammi. Il loro sesso deve ancora essere determinato. “Meng Meng è diventata mamma per due volte! Siamo così felici, senza parole”, ha twittato lo Zoo di Berlino questa mattina.

+++

AGGIORNAMENTO DELL’8 APRILE 2019 IN CODA – MENG MENG INSEMINATA ARTIFICIALMENTE

+++

POST ORIGINALE

Che sia la volta buona? Lo sperano allo zoo di Berlino per la coppia di panda giunti nella capitale tedesca dalla Cina nel giugno del 2017 – un gesto di “panda diplomacy” che meritò il benvenuto della signora Merkel in persona – e che oggi, per la prima volta, sono stati ricongiunti dando il via ai tentativi di riproduzione. Un’impresa sempre ardua per gli esemplari della specie e che regolarmente vede vere e proprie squadre di esperti, in zoo in varie parti del mondo, impegnati a sostenere il difficile iter di accoppiamento che solo in rare occasioni porta all’esito sperato. Si arriva addirittura a mostrare agli animali video “porno” con altri panda giganti impegnati in evoluzioni sessuali. Non è stato necessario a Vienna tre anni fa, quando allo zoo di Schoenbrunn Yang Yang e Long Hui non hanno avuto problemi ad accoppiarsi, e con successo (nella foto Reuters in alto).

Male giant panda Jiao Qing nibbles a bamboo twig on April 5, 2019 at the Zoologischer Garten zoo in Berlin. (Photo by Paul Zinken / dpa / AFP) / Germany OUT

MA BERLINO NON E’ VIENNA: I DUE PANDA PER ORA NON SI DEGNANO DI UNO SGUARDO

Ma Berlino, che ospita Jiao Qing, maschio di 8 anni, e Meng Meng femmina di 5, non è Vienna: i due panda giganti fino ad ora non si sono degnati di grandi sguardi, impegnati più che altro a smangiucchiare bamboo, attività che pare essere sfiancante (nella foto Afp qui sopra, Jiao Qing). Adesso però Meng Meng è pronta, in piena fase riproduttiva. Che però dura soltanto 72 ore e capita una volta all’anno. Per questo i responsabili dello zoo si sono affrettati a lasciare che i due esemplari potessero condividere lo stesso spazio. Il maschio Jiao Qing non sembra però avere troppa dimestichezza con l’approccio amoroso: gli esperti che tengono i panda sotto osservazione hanno infatti notato una certa ritrosia di parte sua a fare il primo passo, per poi evidentemente convincersi a qualche piccolo tentativo. “Hanno bisogno di un po’ di pratica”, ha osservato Norbert Zahmel, operatore dello zoo. Purtroppo non è più possibile far fare a Jiao Qing due chiacchiere con Long Hui: il panda gigante è morto 16enne a fine 2016.

  • Marzo 2017 – Salvare i panda con un video hard in costume: per ogni post “panda style” Pornhub versa 100 dollari alla causa della conservazione

+++

AGGIORNAMENTO DELL’8 APRILE 2019 – MENG MENG INSEMINATA ARTIFICIALMENTE

L’approccio alla fine c’è stato e anche qualche tentativo di accoppiamento fra i panda Meng Meng (femmina di 5 anni) e Jiao Qing (maschio di 8 anni), ospiti dello zoo di Berlino dove sono giunti dalla Cina nel 2017. Gli esperti nella capitale tedesca, dove da qualche giorno sono in corso i difficili tentativi di riproduzione fra i due esemplari, non possono garantire che i contatti abbiano effettivamente portato al concepimento, per questo oggi – è stato comunicato ufficialmente dallo zoo – Meng Meng è stata sottoposta ad inseminazione artificiale. I due panda sono stati brevemente messi sotto anestesia e hanno reagito bene alla procedura, sul cui esito però è necessario pazientare in quanto le conferme su una eventuale gravidanza di Meng Meng non arriveranno prima di giugno. La fecondazione per le femmine di panda è una ‘corsa contro il tempo’ in quanto la fase riproduttiva per le femmine di panda dura soltanto dalle 24 alle 72 ore e capita una volta all’anno. (Ansa, foto Zoo Berlin/Reuters)

 

</span></figure></a> An undated handout picture, made available by the zoo in Berlin, Germany, on April 8, 2019, shows Chinese male panda bear Jiao Qing and female Chinese panda bear Meng Meng in their enclosure in Berlin. Zoo Berlin/Handout via REUTERS THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY.
An undated handout picture, made available by the zoo in Berlin, Germany, on April 8, 2019, shows Chinese male panda bear Jiao Qing and female Chinese panda bear Meng Meng in their enclosure in Berlin. Zoo Berlin/Handout via REUTERS THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY.
</span></figure></a> A handout picture taken April 6, 2019 and made available by the zoo in Berlin, Germany, on April 8, 2019, shows the artificial insemination of female Chinese panda bear Meng Meng in Berlin. Zoo Berlin/Handout via REUTERS THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY.
A handout picture taken April 6, 2019 and made available by the zoo in Berlin, Germany, on April 8, 2019, shows the artificial insemination of female Chinese panda bear Meng Meng in Berlin. Zoo Berlin/Handout via REUTERS THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY.
  • Dario |

    È più facile per un’altra specie invasiva

  Post Precedente
Post Successivo