Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
orsi_lupi_trent2

Dopo Trento anche Bolzano dà l’ok ad abbattimenti di orsi e lupi

AGGIORNAMENTO DELL’8 GIUGNO 2018: IL MINISTRO DELL’AMBIENTE SERGIO COSTA ANNUNCIA “PRESTO UN PIANO LUPO PER EVITARE GLI ABBATTIMENTI”

+++

Anche il consiglio provinciale di Bolzano ha approvato ieri il disegno di legge che prevede misure di prevenzione e di intervento concernenti i grandi carnivori. Il provvedimento segue quello approvato ieri dal consiglio provinciale trentino, che prevede la cattura e l’eventuale abbattimento di lupi e orsi ritenuti problematici e rischiosi per l’uomo e per il “sistema alpicolturale montano”. L’assessore provinciale altoatesino Arnold Schuler ha sottolineato nella sua replica in Consiglio che, per quanto riguarda il lupo, la situazione è molto diversa rispetto all’Accordo di Berna del 1979 e le relative direttive. “Bisogna chiedersi se lo status di protezione è ancora necessario – ha detto – .Una regolamentazione di base serve, compresi gli eventuali prelievi, se il numero di capi dovesse aumentare troppo”. La Provincia di Bolzano non ha la competenza in merito, ammette Schuler, ma, ha aggiunto: “Bisogna essere ottimisti: sono convinto che la legge possa reggere eventuali impugnazioni”. Il consigliere verde Riccardo Dello Sbarba ha replicato che il disegno di legge sarebbe incostituzionale: “Una Regione o Provincia autonoma non può attuare direttamente una direttiva Habitat, come l’assessore ben sa – ha protestato il consigliere ecologista – la competenza è dello Stato. Quindi il disegno di legge resterà sulla carta e sarà impugnato, ma a voi interessa solo che resti in vigore due o tre  mesi, per arrivare alle elezioni”. Contrari ai provvedimenti di Trentino e Alto Adige anche Wwf, Enpa e Lav, che annuncia di appellarsi al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, cui sarà inviata una lettera con tutti i rilievi di incostituzionalità. Va segnalato, però, che si tratta di un sentire comune anche in altre regioni alpine: i rappresentanti di Arge Alp hanno chiesto nei giorni scorsi meno protezione per il lupo. Arge Alp è la comunità di lavoro che raccoglie la Baviera, i cantoni svizzeri dei Grigioni, di San Gallo e del Ticino, le Province di Bolzano e di Trento, la Regione Lombardia, nonché i Länder austriaci Salisburgo, Tirolo e Vorarlberg, per un totale di 26 milioni di abitanti distribuiti su oltre 142mila kmq.

  • Barbara |

    Non si possono sterilizzare gli animali selvatici, una cosa del gener eavrebbe ripercussioni sulla loro capacità di sopravvivenza in natura, quindi dovrebbero essere poi detenuti in parchi o altre strutture, cosa che avviene già con con colore che vengono feriti e non possono sopravvivere alla reintroduzione di vita libera. Tutti gli specialisti di fauna selvatica concordano su questo, ogni tentativo si è concluso con la morte inutile o la cattività. Ci sono al momento in europa secondo gli ultimi dati di censimento 15.000 lupi.

  • Guatelli |

    Non possono uccidere ne orsi ne lupi

  • Caterina bonfiglio |

    Penso che orso e lupi sia utili al benessere della natura. Io risolvere i il problema con la cattura di femmine li sterilizzarei e immesse nel territorio. Non si può uccidere così perché si pensa essere giusto

  • Sandra |

    Se ci vogliamo “liberare” del problema di lupi e orsi questa è la strada più rapida MA SICURAMENTE non quella giusta e un’altra soluzione DEVE essere trovata!! Non è giusto che siano gli animali a pagare lo scotto dell’incapacità di questi personaggi messi sulle poltrone ad avere solo il compito di far arrivare sera velocemente!!!!!!!!

  Post Precedente
Post Successivo