Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cani_pakistan_reuters

Strage di randagi in Pakistan: 25mila cani da uccidere in 2 mesi

Il Governo del Pakistan ha deciso di abbattere almeno 25 mila cani randagi nei prossimi due mesi per contenerne il numero. Le uccisioni sono già iniziate nelle amministrazioni del Lodhran, Kehror Pakka e Dunyapur, ma si estenderanno in molte altre città. Lo rende noto l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa), associazione per la tutela degli animali presente in 61 nazioni dei cinque continenti con oltre 200 leghe-membro. In Pakistan, l’Oipa è presente con due rappresentanti nel Nord e nel Sud Punjab, Hashir Khan e Iqra Ali, e con un volontario nella regione del Sindh, Sarfaraz Abbasi. Oipa International ha scritto al Primo Ministro, Imran Khan, chiedendo che venga fermato questo massacro legalizzato e che il Governo affronti il problema del sovrannumero di randagi sul territorio e della diffusione della rabbia con un approccio etico, sostituendo questa pratica atroce con un programma di cattura, sterilizzazione, vaccinazione e rilascio sul territorio.

UCCISI CON ARMI DA FUOCO O AVVELENATI E AMMASSATI PER STRADA

Attività che in esiguo numero vengono messe in atto da volontari in proprio: una goccia nell’oceano della tragedia dei randagi pachistani. L’Oipa chiede inoltre ai cittadini di associarsi alla richiesta inviando la stessa richiesta al Primo Ministro. Non è la prima volta che le autorità pakistane ricorrono a questi metodi estremi per contenere in randagi sul territorio: più di 50 mila cani muoiono ogni anno sulle strade del Pakistan per mano del Governo. I randagi vengono uccisi con armi da fuoco o avvelenati tra sofferenze atroci. I loro corpi senza vita vengono poi raccolti da operatori comunali, che li caricano e li ammassano per poi essere smaltiti. (LaPresse, foto Reuters del 2016: Karachi)

  • antonella |

    Direi che sono molto lontani dalla sensibilità che abbiamo sviluppato noi nei confronti degli animali ( e non tutti noi ). Bisogna lavorare su questo aspetto. Tagliare i nostri rapporti non migliora certo la condizione di quegli animali. Vanno educate le persone sensibilizzando anche i governi.

  • Daniela Manciocchi |

    Tagliare i soldi è l’unico metodo efficace e compreso da tutti in tutti i linguaggi. Il mondo è pieno di posti meravigliosi da visitare, anche a due passi da casa, ai quali portare i nostri soldi, ripeto. Chi li vuole deve meritarli. La scelta è nostra. Boicottiamo tutti coloro che in un modo o nell’altro fanno soffrire, torturano, uccidono esseri viventi, umani e non, e ledono i loro diritti!!!

  • Maria Grazia Boschi |

    Non c’è nulla da discutere, non bisogna visitare questi paesi, quindi niente turismo e quindi niente soldi. Rifiutare EXPO di DUBAI e Olimpiadi.

  • Dario |

    e poi diciamocelo, vengono abbattuti alla stregua dei pali…mica uccisi! Eh!

  • Dario |

    Nessun Commento. Non sarebbe pubblicato.
    Ps: tanti auguri a tutti i pakistani

  Post Precedente
Post Successivo