Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
kavaan_4g7wblal

Kavaan non sarà più solo: l’elefante trova casa in Cambogia

AGGIORNAMENTO DEL 30 NOVEMBRE 2020 – IL VIAGGIO DI KAVAAN

pzhyer4b

La partenza di Kaavan verso la Cambogia: il container che lo ospita viene caricato sul volo cargo all’aeroporto di Islamabad, in Pakistan (ph. REUTERS/Saiyna Bashir)

+++

Kavaan non sarà più solo. Definito “l’elefante più solitario al mondo“, ha trascorso 35 anni in uno zoo fatiscente nella capitale del Pakistan, Islamabad, ma ora è pronto per essere trasferito in Cambogia, il 29 novembre: domani. Andrà al Cambodia Wildlife Sanctuary, una specie di paradiso dei pachidermi. “Kavaan è mentalmente e fisicamente pronto a volare e ormai tutto è stato preparato per il suo viaggio”, ha detto il dottor Amir Khalil di Four Paws, organizzazione per il benessere degli animali. Kavaan era un cucciolo di appena un anno quando arrivò in Pakistan dallo Sri Lanka, nel 1985. Cinque anni dopo, nel 1990, gli fu trovata una compagna, una femmina di elefante chiamata Saheli, che però morì nel 2012, lasciandolo da solo nel suo squallido recinto. Nel maggio scorso, l’Alta Corte di Islamabad ha inoltre ordinato la chiusura definitiva dello zoo, a causa delle pessime condizioni di manutenzione. In precedenza, due leoni erano morti durante un tentativo di trasferimento, a causa dei loro ormai irreversibili problemi di salute.

</span></figure></a> (Photo by Farooq NAEEM / AFP)
(Photo by Farooq NAEEM / AFP)

ERA DIVENTATO OBESO DOPO UNA MALATTIA MA POI HA PERSO 400 KG

Kavaan, a sua volta rimasto isolato e maltrattato, a poco a poco si è ammalato, è diventato obeso ed è anche caduto in depressione. Allo stesso tempo, è però divenuto popolare sui social come l’elefante più solo al mondo e ha attirato l’attenzione di diverse organizzazioni animaliste che hanno anche lanciato per lui una raccolta fondi. Veterinari e studiosi da allora più lo hanno più volte sottoposto a visite ed esami accurati. Secondo il dottor Amir, dopo una cura e un allenamento prolungato, Kavaan non solo ha perso circa 400 kg di peso, ma è anche diventato calmo e veloce, se non proprio agile. Free The Wild, un’organizzazione per il benessere degli animali co-fondata dalla popstar americana Cher, è stata sin dal 2015 la prima a impegnarsi con i funzionari pakistani sul trasferimento di Kavaan.

</span></figure></a> (Photo by Aamir QURESHI / AFP)
(Photo by Aamir QURESHI / AFP)

DOPO LA QUARANTENA VIVRA’ CON ALTRI TRE ELEFANTI

Il 21 maggio 2020, l’Alta Corte di Islamabad ha stabilito che Kavaan deve essere trasferito in una riserva. E dunque ora, in base al programma, arrivato in Cambogia, Kavaan sarà messo in quarantena per un mese, ma poi conviverà con tre altri elefanti asiatici, probabilmente per il resto della sua vita. Secondo il dottor Amir, la vita media degli elefanti asiatici è compresa tra 70 e 80 anni. Frattanto, a Islamabad è anche arrivata la popstar Cher, per partecipare alla cerimonia di addio di Kavaan ed è stata ricevuta dal primo ministro pachistano Imran Khan, che ha poi via Twitter ringraziato per “aver fatto sì che io potessi portare Kaavan in Cambogia”. A sua volta, il premier ha definito la partenza dell’elefante un momento felice, perché “dopo aver regalato gioia e felicità alla popolazione di Islamabad e del resto del Pakistan per circa 35 anni, Kaavan potrà ora ritirarsi con altri elefanti in un santuario”. (Ansa, foto Afp)