Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
beyond_meat

La pandemia spinge il mercato Usa della bistecca vegetale

La pandemia apre le porte al commercio online di “fake steak”, la finta bistecca di carne ricavata da vegetali. Beyond Meat ha lanciato oggi il nuovo sito web per vendere i suoi prodotti ai clienti statunitensi. Una mossa che in realtà arriva con tre mesi di ritardo sulla rivale Impossible Foods, che a giugno ha iniziato le sue vendite online gestite in modo diretto. Ma la domanda c’è: i prodotti vegani in questo periodo hanno visto crescere il loro appeal, sia a causa dell’aumento dei prezzi della carne bovina, un mercato colpito duramente dalla pandemia di Covid-19, sia perchè il numero dei ristoranti aperti non è ancora tornato a livelli normali, scrive Reuters.

LA CARNE TRADIZIONALE SOTTO ATTACCO DI SALUTISTI, ANIMALISTI E AMBIENTALISTI

Impossible Foods e Beyond Meat oggi già vendono i loro prodotti di “carne” a base vegetale in migliaia di negozi al dettaglio negli Stati Uniti, tra cui Kroger e Walmart. Le “plant based meat” sono prodotte con piselli che forniscono l’apporto proteico, olio di cocco per la parte grassa e barbabietole per dare succosità e colore. Le aziende produttrici hanno messo nel mirino l’industria della carne tradizionale, fiaccata anche dagli attacchi salutisti, animalisti (su base etica) e ambientalisti, che puntano il dito sulla sostenibilità degli allevamenti intensivi. Una partita enorme, quella delle cosiddette “proteine del futuro”, nella quale i protagonisti sembrano disposti a usare ogni arma – disinformazione compresa – per arrivare alla vittoria.

Qui abbiamo riportato un confronto sul tema tra Greenpeace e Carni sostenibili.

  • Guido Minciotti |

    È riferito (anche) al link che segue l’ultima frase: sui dati e sulla loro interpretazione le parti in causa diffondono informazioni a volte completamente divergenti. Grazie di leggere 24zampe saluti gm

  • Fabrizio |

    “disinformazione compresa” in che senso?

  • Paperino |

    Speriamo pensino a dare un buon appeal anche ai prezzi!

  Post Precedente
Post Successivo