Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
epa08367559 An aerial photo made with a drone shows empty cattle pens at the Tyson Foods beef processing plant in Joslin, Illinois, USA, 16 April 2020. According to reports the coronavirus SARS-CoV-2 which causes the Covid-19 disease has caused the closing of a number of food processing facilities in the US due to the closeness of workers in the meat processing industry. The effects have trickled down to cattle, pork and poultry farmers who have not been able to get their animals to market.  EPA/TANNEN MAURY

Coronavirus in Usa, uccisi milioni d’animali allevati ma invendibili

Uccisi per farne carne o uccisi perchè non si riesce più a farne carne. Comunque milioni di animali da allevamento saranno probabilmente soppressi a causa della chiusura dei più grandi impianti di lavorazione delle carni negli Usa. Chiusura dovuta all’emergenza coronavirus. A lanciare l’allarme John Tyson, presidente di Tyson Foods, uno dei colossi americani nel settore, che con un’inserzione a piena pagina sul New York Times e sul Washington Post senza giri di parole ha detto che “la catena di distribuzione del cibo è stata interrotta”.

tyson_foodss

“Gli allevatori americani – ha spiegato – non sanno dove andare a vendere il loro bestiame così milioni di animali tra polli, maiali e bovini saranno uccisi a causa della chiusura dei nostri impianti di lavorazione”. Ha anche aggiunto che ci sarà meno carne disponibile nei punti vendita finchè non si riuscirà a riaprire. Tyson Foods impiega 100mila persone e, a causa del Covid-19, è stata costretta a chiudere i suoi stabilimenti in Indiana e Iowa. (nella foto sopra, recinti deserti nell’impianto Tyson Foods di Joslin, Illinois – ph. EPA/TANNEN MAURY)

  • Valentina |

    Prima che venga fatta una strage,queste povere creature possono essere salvate da tante associazioni e possono essere suddivisi in vari santuari!!Non c’ è nessun obbligo ad uccidere

  • Agnese |

    Lasciate gli animali liberi in habitat idonei e convertire questi lager in industrie di carne coltivata, così da salvare animali e posti di lavoro

  Post Precedente
Post Successivo