Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
furetto2

Coronavirus, il furetto candidato ideale per testare il vaccino

Il virus Sars-Cov-2 si replica in modo efficace nei furetti e nei gatti e male nei cani, nei suini, nelle galline e nelle anatre. E’ risultato di uno studio fatto da ricercatori cinesi di vari istituti e pubblicato sulla rivista Science su animali che sono a stretto contatto con l’uomo per capire quale fosse stato “il ponte” tra il pipistrello e l’uomo e per supportare lo sviluppo urgente di farmaci e vaccini. Il furetto si è mostrato il candidato migliore per la valutazione di farmaci antivirali o vaccini. Nella ricerca degli animali più idonei per testare le terapie contro il Covid-19, Jianzhong Shi e colleghi hanno valutato la reattività al virus di quelli da laboratorio e di animali da compagnia e domestici. Il loro studio si è concentrato su furetti (utilizzati spesso per testare i virus respiratori che attaccano gli esseri umani), cani, gatti, maiali, galline e anatre. Tutti gli esperimenti sono stati condotti in strutture di livello 4 di biosicurezza, seguendo i protocolli per il benessere degli animali.

furetto3_free

IL VIRUS SI REPLICA EFFICACEMENTE NEL TRATTO RESPIRATORIO SUPERIORE

I ricercatori hanno distribuito virus isolati agli animali per via intranasale o attraverso la trachea (per furetti), quindi hanno misurato l’entità della replicazione in vari siti dei tessuti. Gli autori hanno scoperto che Sars-Cov-2 si replica male in tutti tranne nei furetti e nei gatti. Nei furetti e nei gatti più anziani, si replica nel tratto respiratorio superiore, non nel polmone. Negli studi sulla trasmissione per via aerea, hanno scoperto che il virus era scarsamente trasmissibile nei furetti, ma si trasmetteva per via aerea nei gatti, in particolare in quelli giovani. Il fatto che Sars-Cov-2 si replica efficacemente nel tratto respiratorio superiore dei furetti li rende un candidato per la valutazione di farmaci antivirali o per il vaccino. (Ansa)

furetto1

– Su 24zampe: Iss: proteggere animali da padroni infetti, sono “suscettibili al virus”

  • Dario |

    Che la mattanza abbia inizio…
    Benessere animale? Mi vien che ridere se non piangere…

  Post Precedente
Post Successivo