Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ellie_aa144bc363774cfcae1ff7c846b63297

La saliva del cane gli fa perdere gli arti, non l’affetto per la sua Ellie

Le leccate del suo cane gli hanno fatto perdere braccia, gambe e naso ma non l’affetto per Ellie: per questo Greg continua a volerle bene, a giocarci e a coccolarla come prima di ammalarsi. Dormono ancora insieme, sotto le coperte, e tanto la moglie Dawn che Greg considerano la pitbull Ellie “come una figlia”. Ma nel giugno del 2018 Greg Manteufel, un pittore di West Bend, nel Wisconsin in Usa, è stato colpito dal capnocytophaga, un batterio che si trova comunemente nella saliva di cani e gatti e che non porta quasi mai malattie, a meno che la persona non abbia il sistema immunitario compromesso.

ellie_29bed458e03a4b3d9a59aa3e5a85a454

Febbre, vomito, dissenteria: Greg pensava di aver contratto l’influenza. Quando le sue condizioni si sono aggravate in ospedale gli è stata diagnosticata una sepsi, una grave infezione del sangue che gli ha causato il crollo della pressione sanguigna e danni a molti organi. I medici sospettano che sia Ellie – o al più un altro cane – il vettore del germe che è quasi costato la vita a Greg e che comunque non gli ha risparmiato l’amputazione di buona parte delle braccia e delle gambe, così come la perdita di una porzione di pelle del naso e del labbro superiore.

ellie_f7c3d3322c964bccab2ad4f1613305b0

Ora Greg utilizza protesi per gli arti mentre presto un ulteriore intervento migliorerà le proporzioni del viso. Negli ultimi sette anni, un team di ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston, collegato alla Harvard Medical School, ha testato altre persone sane che erano state colpite dallo stesso batterio e sviluppato una teoria: tutte le vittime hanno subito un cambiamento genetico. (foto Carrie Antlfinger/Ap)

ellie_9502b60a77e646e0b4bebc3fc6c00614

ellie_2b4e7705219c4c698c07b4e8cab973c7

  • Dario |

    Notizia fuorviante…

  • Guido Minciotti |

    La colpa non è del cane, il batterio è presente nella saliva di molti mammiferi. La colpa pare essere della mutazione genetica che riguarda tutte le (poche) vittime. Altro non so. Grazie di leggere 24zampe, saluti gm

  • Maria Rita |

    Vorrei almeno sapere se il batterio in questione era multiresistente e in questo caso la colpa non è del cane

  Post Precedente
Post Successivo