Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
firenze-2019

Agenda animale, gli appuntamenti del weekend del 28-29 settembre 2019

Per segnalazioni scrivere entro il giovedì precedente al weekend a 24zampe@ilsole24ore.com o a twitter@24zampe

+++

MARCIA ANTISPECISMO, FIRENZE, SABATO 28 SETTEMBRE 2019

A Firenze manifestazione per la fine dello Specismo con una marcia che si svolge il 28 settembre. Attivisti da tutto il Paese chiederanno l’abolizione di sfruttamento e uccisione di animali, condannati in allevamenti, mattatoi, per la pesca, in laboratori, circhi, delfinari, ippodromi e in altri luoghi di reclusione. Ritrovo alle ore 15 in piazza Indipendenza per arrivare poi in piazza san Lorenzo dove verranno mostrate le immagini delle vittime dello Specismo, una discriminazione che la maggioranza delle persone ancora non vuole vedere e riconoscere. “Saremo in piazza per testimoniare il nostro dissenso e la nostra resistenza al dominio sugli individui di altre specie affinché lo specismo abbia fine”, spiegano i promotori.  “Nel mondo esistono molte discriminazioni basate su ciò che è ‘diverso’, come ad esempio il razzismo, il sessismo e l’omofobia. Lo specismo è una forma di discriminazione e violenza verso chi non appartiene alla nostra specie, quella umana”. Tra gli interventi in programma quelli di Barbara Balsamo, Francesco Cortonesi, Francesco De Giorgio, Alessandro Di Rienzo, Paola Zintu, Barbara Mugnai. Per saperne di più cliccare qui.

+++

MARCIA ANIMALISTA, MILANO,  DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019

Il silenzio non paga, è ora di alzare la voce per difendere i diritti degli animali. E l’occasione è la manifestazione di domenica pomeriggio a Milano “I nostri animali: una questione di famiglia, promossa dalla Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente. Alla marcia, che inizierà alle 14,30 in piazza Cordusio e si concluderà in piazza San Carlo con gli interventi dei partecipanti dal palco, aderiscono altre ventitré associazioni di protezione animale, grandi e piccole: Enpa, Lav, Lndc, Oipa, Gaia, Earth, Cuori e Zampe, Anima Meticcia, Animare, Podenco’s Angels Rescue, Camminiamo insieme Onlus, Impronte amiche, Cani e mici per amici, Zampe d’oro onlus, Oasi santa Giuliana, Collettivo animalista, Amici per i baffi, Cuor di pelo, Crazy cats, International animal protection league, Associazione amici dei mici onlus, Sos levrieri, Arcamica onlus. La manifestazione “pro animali” non per caso si tiene all’avvio di una nuova fase politica ed è pensata come iniziativa per il rilancio di tutte le tematiche care al mondo animalista: il riconoscimento degli animali come “esseri senzienti” in Costituzione, pene più severe per chi li maltratta o li uccide, la tutela e la valorizzazione del rapporto affettivo con gli animali che vivono nelle nostre case, il superamento della sperimentazione animale, la cessazione dello sfruttamento negli allevamenti intensivi e nei circhi, la fine dei regali ai cacciatori e, in prospettiva, della caccia. Al nuovo governo gli animalisti segnaleranno che è necessaria una netta svolta rispetto al passato, che la questione animale è diventata troppo importante per lasciarla in mano a politici distratti, che dietro le istanze di chi ama gli animali c’è un fronte stanco di chiacchiere e perciò determinato, nonostante le differenze d’ispirazione e di metodo, ad ottenere risultati concreti. Ecco perché è il momento di farsi sentire: tutti a Milano, domenica, perché i nostri animali sono “una questione di famiglia”. (Comunicato)

+++

EXPO PETS, TORINO, SABATO 28 E DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019

A Torino nel weekend c’è “Atuttacoda”, la “manifestazione dalla parte degli animali, nata per raccontarli, incontrarli e conoscerli al fine di comprenderli e rispettarli, nelle loro diversità e peculiarità”, secondo gli organizzatori. Sabato 28 dalle 12 alle 23 e domenica dalle 10 alle 19 in C.so Settembrini 178, presso lo Spazio Mrf, sono in programma raduni di cani di razza, gli Atuttacoda Games, le sfilate Gamb&CODA e Gran Galà ai Laboratori per bambini e ragazzi, esibizioni della Polizia di Stato e Polizia Municipale, sport cinofili, sfilate Cuori Arcobaleno, e l’Expo Felina Internazionale dalle 10 alle 19 per entrambe le giornate.

+++

petweek

PET WEEK, MILANO, FINO A DOMENICA 6 OTTOBRE 2019

Dal 28 settembre al 6 ottobre le luci di Milano si accendono per gli animali domestici della Pet Week, la settimana di eventi per far emergere la vocazione pet-friendly della città. Qui gli appuntamenti della Pet Week. E all’interno della manifestazione anche la prima edizione di Pets in The City, un appuntamento dedicato a chi ha animali, chi li vorrebbe possedere o semplicemente li ama, a Fieramilanocity dal 4 al 6 ottobre. La Milano Pet Week ha un doppio filone incrociato, spiegano gli organizzatori: informare e aggregare. Una settimana di incontri, approfondimenti, giochi, consigli utili, scoperte e progetti solidali sviluppati su tutto il territorio cittadino in collaborazione con il Comune di Milano, la Regione Lombardia, Confcommercio Milano e con il coinvolgimento delle associazioni degli albergatori (Federalberghi Milano), dei pubblici esercizi (Epam) e dei commercianti di animali domestici e toelettatori (Acad), di Fiera Milano, delle associazioni del territorio, dell’ordine dei medici veterinari di Milano, di educatori e professionisti, e delle aziende partner. Il programma è ricco di iniziative coinvolgenti e gli eventi in programma valorizzeranno l’amicizia tra uomo e animale attraverso eventi sportivi, servizi condivisi e iniziative ludiche. Pets in The City è una manifestazione fieristica che mette in mostra accessori, servizi ed esperienze per il benessere dei “pets”, gli animali da affezione. Cerca anche di coinvolgere il pubblico intorno alla comprensione delle reali necessità degli animali, attraverso iniziative di edutainment pensate per aiutarci a migliorare la cura dei nostri amici nell’ambito domestico e fuori casa. Organizzata senza gabbie per dare un forte segnale, oltre alla scelta di proibire la vendita di animali mette in vetrina i prodotti per la cura, l’igiene, l’alimentazione, gli accessori, l’arredamento, la pet pulizia domestica e l’automotive. Tra le aree espositive quella del pet food, del pet care & vet con cliniche, veterinari, toelettatori e soluzioni per la cura del pelo, l’area accessori, quella dedicata al fashion, oggettistica e arredamento, turismo, servizi pet-friendly.

+++

CAMMINO PER GLI ANIMALI, DA ASSISI A ROMA, FINO AL 9 OTTOBRE 2019

Comincia domenica 29 settembre il secondo Cammino per gli animali a piedi di Angelo Vaira, con partenza da Assisi e arrivo a Roma il 9 ottobre, per incontrare il Papa. Vaira, fondatore di ThinkDog, dell’Approccio Cognitivo-Relazionale e della Scuola Cognitivo-Zooantropologica di Pet Training e la sua compagna, la nota attrice, Rosita Celentano percorreranno i 270 chilometri a piedi come gesto simbolico per portare l’amore per gli animali di San Francesco a Papa Francesco, nel giorno dell’udienza. Quest’anno il cammino registra l’adesione del Presidente degli Animalisti Italiani, Walter Caporale.

+++

balene_dgt_m_loc

BALENE DIGITALI, MILANO, FINO AL 30 SETTEMBRE 2020

All’Acquario civico di Milano c’è “Digital whales”, un progetto che porta i cetacei nel centro della città. Non si tratta di veri cetacei nelle vasche, naturalmente, ma di un’esperienza multimediale interattiva promossa da Comune, Acquario, Istituto Tethys, Verdeacqua e Fondazione Cariplo che, grazie alla realtà aumentata, vede protagoniste sei specie di mammiferi marini, presentate una ogni due mesi: capodoglio, balenottera comune, stenella striata, globicefalo, megattera e orca. Le prime quattro comuni nel Mediterraneo (e in particolare nel Santuario Pelagos, la vasta area marina protetta per i cetacei compresa tra Liguria, Corsica e Montecarlo), le altre due occasionali nelle nostre acque ma emblematiche degli animali più affascinanti e amati nel mondo. “Tra gli argomenti trattati – spiegano gli organizzatori -, oltre alle caratteristiche delle specie non mancheranno informazioni sulle minacce che oggi incombono su questi animali mettendone a rischio la sopravvivenza, dalla plastica all’inquinamento acustico al traffico marittimo ai cambiamenti climatici, e su cosa ognuno può fare per tutelare i cetacei nel loro (e nostro) ambiente”. Dopo il capodoglio (nella foto sopra), che ha inaugurato la serie di presentazioni, tocca alla balenottera comune (dal 1/12/2019), alla stenella striata e altri delfini (dal 1/2/2020), al globicefalo (dal 1/4/2020), alla megattera (dal 1/6/2020) e infine all’orca, uno degli animali più suggestivi della Terra (dal 1/8/2020). Speciali incontri con i ricercatori dell’Istituto Tethys saranno organizzati ogni due bimestri.

+++

velasco_vitali_cane

MOSTRA, VENARIA REALE (TO), FINO AL 3 NOVEMBRE 2019

Dal 19 giugno al 3 novembre alla Reggia di Venaria, la residenza sabauda alle porte di Torino Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, c’è la mostra “Branco. Cani nella Fontana del Cervo”, oltre 60 sculture di cani di Velasco Vitali (nelle due foto sopra) che animano la Corte d’onore in occasione della XX edizione de La Milanesiana. L’opera “è una metafora della ricerca di una casa, di un luogo di appartenenza, nella quale il ‘singolo’ non perde tuttavia la sua individualità: tutti i cani del Branco hanno un nome che richiama le ‘città fantasma’ realmente esistite proprio perché l’installazione vuole raccontare l’abusivismo edilizio, di case costruite in 24 ore, con i materiali più immediati, gli stessi impiegati per la realizzazione delle sculture, dal calcestruzzo al ferro, dalla lamiera al catrame e al piombo, edificate senza calcoli strutturali e senza permessi’. Il tema quindi è la precarietà, ‘interpretata come sforzo di sopravvivere alle difficoltà, prima fra tutte la fame’ e sono proprio i cani radunati in branco a rappresentarne l’architettura sociale”. Inoltre il Gran Parterre rende omaggio al genio di Leonardo nel 500esimo anniversario della morte con “Il Cavallo Leonardesco”, il ritorno dell’imponente Testa di Cavallo realizzata da Dante Ferretti. Alla Reggia, sempre aperta nei weekend, anche mostre, installazioni, spettacoli, eventi culturali, momenti di incontro e dibattiti; il tutto immerso in uno spazio verde che rappresenta un unicum ambientale e architettonico.

+++

upupa-puttana_toni-zuccheri_-credits-francesco-allegretto

MOSTRA ANIMALI IN VETRO, MILANO, FINO A DOMENICA 13 OTTOBRE 2019

La mostra “Di galli e galline, upupe, civette e altri animali” è a Palazzo Bagatti Valsecchi a Milano fino al 13 ottobre 2019. L’artista friulano Toni Zuccheri (San Vito al Tagliamento, 1936-2008) guarda al mondo della natura come fonte di ispirazione previlegiata e nelle sue sculture combina il vetro con legno, foglie secche, sassi, bronzo, pannocchie, supporti spesso di recupero per dar vita a upupe, galli, anatre tanto singolari quanto poetici. Figlio d’arte – il padre Luigi è un pittore specializzato in animali -, a poco più di vent’anni Zuccheri inizia a collaborare con la fornace Venini di Murano a Venezia alla produzione di un bestiario: il primo pezzo è l’Upupa, entrata in produzione nel 1964, al cui corpo in bronzo sono applicate sontuose piume in vetro. Nella foto sopra l’opera “Upupa puttana”, in alto altre sculture di Zuccheri. Poi seguiranno lavori con Gio Ponti, Barovier & Toso e tanti altri. Previsti visite guidate e laboratori per le famiglie telefonando al 0276006132. Da martedì a domenica 13-17.45.

+++

Steve McCurry - Arabia Saudita - Anno 1991 - Uccelli migratori interamente cosparsi di petrolio e destinati a morte certa

MOSTRA FOTOGRAFICA, AOSTA, FINO AL 6 OTTOBRE 2019

La mostra Steve McCurry “Animals” è al Centro Saint-Bénin di Aosta. Un’antologia di sessanta immagini, selezionate dal fotografo tra le sue più significative, centrate sul tema degli animali. Oltre alle foto del disastro sul sistema ecologico della prima Guerra del Golfo (come i cammelli sull’orizzonte infuocato o gli scatti dedicati alla fauna migratoria sommersa dal petrolio, nella foto sopra, Arabia Saudita 1991), che gli varranno il quinto World Press Photo, la mostra si articola in un percorso espositivo in grado di lasciare il visitatore libero di muoversi in un’alternanza di immagini leggere o più profonde, perché possa assecondare la sua sensibilità e giocare liberamente su registri emotivi diversi. Scatti drammatici si alternano a racconti poetici, interazioni con l’uomo, ritratti esilaranti di etnie lontane ma anche personaggi occidentali, e poi animali liberi e selvaggi, o che consentono la sopravvivenza umana, sfruttati per contrastare la miseria.