Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
balene_russia3

In Russia il “carcere delle balene”: missione di Cousteau per liberarle

AGGIORNAMENTO DEL 20 GIUGNO 2019 – LIBERATE ALCUNE BALENE IN DIRETTA CON PUTIN

Nel corso di una diretta con Vladimir Putin sono state liberate alcune balene tenute prigioniere nel cosiddetto ‘lager’, situato nell’Estremo oriente russo. “Dove ci sono tanti soldi le decisioni sono sempre lente”, ha commentato Putin sottolineando che in tutto i mammiferi catturati avevano un valore sul mercato di circa “100 milioni di dollari”. Nei giorni scorsi l’oceanologo francese Jean-Michel Cousteau aveva rivolto un appello al presidente russo per il rilascio di tutte le orche e balene beluga imprigionate nella baia di Srednyaya. “Le chiedo di prendere una decisione definitiva sul rilascio di tutte le orche e beluga e di riportarle in aree di habitat tradizionale, come raccomandato dagli scienziati russi del Consilium e del nostro team internazionale”, aveva chiesto Cousteau in una dichiarazione pubblicata sul sito del suo progetto “Santuario delle balene”.

+++

POST DEL 7 APRILE 2019

Le autorità russe ritengono che l’estate sia il periodo migliore per rimettere in libertà 87 beluga e 11 orche tenuti “prigionieri” in vasche sovraffollate e in condizioni inadeguate nel cosiddetto “carcere delle balene” della Baia Srednyaya, nell’estremo oriente russo (foto in alto e in fondo). La cattura di questi cetacei è permessa solo per motivi scientifici, mentre beluga e orche pare che siano stati catturati per puri fini di lucro e quindi illegalmente: sembra che fossero infatti destinati ad acquari e parchi acquatici cinesi.

cousteau

ALCUNI ESEMPLARI POTREBBERO ESSERE FUGGITI OPPURE MORTI

Tre beluga sono scomparsi a dicembre e un’orca è scomparsa a inizio anno. Secondo coloro che hanno organizzato il traffico di animali, sarebbero fuggiti. Ma gli animalisti temono che siano morti. Jean-Michel Cousteau (foto sopra), membro della Ocean Futures Society e figlio del famoso oceanografo Jacques Cousteau, è arrivato in Russia per aiutare le autorità locali a creare le condizioni piu’ idonee alla liberazione dei cetacei. I costi della riabilitazione sono stimati in 4,6 milioni di dollari. (Ansa, foto Ap)

balene_russia

</span></figure></a> A view shows a facility, where nearly 100 whales including orcas and beluga whales are held in cages, during a visit of scientists representing explorer and founder of the Ocean Futures Society Jean-Michel Cousteau in a bay near the Sea of Japan port of Nakhodka in Primorsky Region, Russia April 7, 2019. Picture taken April 7, 2019. Press Service of Administration of Primorsky Krai/Alexander Safronov/Handout via REUTERS ATTENTION EDITORS – THIS IMAGE WAS PROVIDED BY A THIRD PARTY. NO RESALES. NO ARCHIVES. TPX IMAGES OF THE DAY
A view shows a facility, where nearly 100 whales including orcas and beluga whales are held in cages, during a visit of scientists representing explorer and founder of the Ocean Futures Society Jean-Michel Cousteau in a bay near the Sea of Japan port of Nakhodka in Primorsky Region, Russia April 7, 2019. Picture taken April 7, 2019. Press Service of Administration of Primorsky Krai/Alexander Safronov/Handout via REUTERS ATTENTION EDITORS – THIS IMAGE WAS PROVIDED BY A THIRD PARTY. NO RESALES. NO ARCHIVES. TPX IMAGES OF THE DAY

 

  • Annamaria Nardi |

    Spero che in tanti firmino e che possa risolvere questa situazione!

  • Gina |

    La Cina ha combinato l ennesimo danno nei confronti di milioni di Esseri viventi, questa volta creature giganti e marine, che per colpa di menti che vivono da sempre di sfruttamento finalizzato a scopo di lucro, imprigionato o uccidono a loro piacimento qualsiasi essere si muova.. Mi auguro che Cousteau faccia la differenza sugli altri e il mondo possa vedere il prima possibile le immagini delle balene, delle orche e dei beluga in libertà.. È un dovere prioritario delle autorità Russe… Gli sbagli servono per crescere, non per ricadere nel medesimo errore… Quindi sarebbe bene che la Russia ovviasse con delle leggi apposite che difendano il mare e non permettino la cattura o l uccisione di questi splendidi giganti per scopi scientifici….

  • Dario |

    È incredibile assistere inermi ad una situazione semplicemente assurda e orrenda. Tenere in cattività questi meravigliosi nostri cugini è mostruoso. Finalmente si muove qualcuno e spero la situazione si risolva nel minor tempo possibile.

  Post Precedente
Post Successivo