Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
zoo_gaza_2019-04-07t114326z_243825584_rc186d718ce0_rtrmadp_3_israel-palestinians-animals

Salvati dallo zoo di Gaza circa 50 animali: andranno in Giordania e Sudafrica

Una cinquantina di animali, tra cui cinque leoni e poi pellicani, due lupi, quattro struzzi, cinque scimmie, iene, volpi e porcospini, sono stati trasferiti oggi all’estero dallo zoo di Rafah, nel sud di Gaza, attraverso il valico di Erz con Israele. Lo annuncia il Cogat, l’autorità israeliana che sovrintende i Territori palestinesi, spiegando che saranno condotti in santuari per animali di Giordania e Sudafrica. Il salvataggio è stato condotto insieme ai medici veterinari e ai volontari dell’ong “Four Paws International”, intervenuta già nei mesi scorsi.

zoo_gaza_dd9a111b346d417faf4a0eb911d7bb37

NELLO ZOO DI RAFAH CARENZE ORGANIZZATIVE, IGIENICHE E ALIMENTARI

La mobilitazione dopo appelli in rete da parte di 150mila persone da tutto il mondo. Dopo tre guerre e le continue tensioni tra Israele e palestinesi di Hamas gli animali non potevano più stare nello zoo di Rafah, a causa delle cattive condizioni organizzative della struttura, delle carenze igieniche e della cronica emergenza alimentare. Lo scorso gennaio nella struttura erano morti di freddo quattro cuccioli di leone. Gli animali erano arrivati allo zoo di Gaza illegalmente dall’Egitto, attraverso i famigerati tunnel scavati sotto il confine meridionale. (foto Ap e Reuters)

  • Dario |

    Una buonissima: chiuso l’ultimo allevamento da pelliccia in germania. E i italia, quando?
    Una cattivissima: un miliardo di uccelli migratori uccisi dai grattacieli negli usa…

  • Guido Minciotti |

    Dario, quando posso volentieri. Ti dirò di più: anche la prossima è una buona notizia. Stay tuned!

  • Dario |

    Ogni tanto una buona notizia. Grazie Guido

  Post Precedente
Post Successivo