Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ape_melipona

L’Argentina studia il “supermiele” fatto da api senza pungiglione

In Argentina è partito uno studio sul “supermiele”, un prodotto realizzato da api senza pungiglione che avrebbe un particolare effetto antibiotico sui patogeni alimentari. L’analisi, ora nelle sue fasi iniziali, è stata sviluppata dall’Università nazionale di Tucuman, dal Conicet (il Consiglio nazionale della Ricerca scientifica e tecnica) e dall’Istituto nazionale di tecnologia agroalimentare. Il miele è prodotto dalle api melipone, insetti senza pungiglione (che invece hanno quelle del genere apis mellifera) diffusi in America Latina. Il loro miele è usato dai tempi delle civiltà pre-colombiane e ha una percentuale di umidità più elevata rispetto al più comune prodotto. Ciò creerebbe, secondo lo studio, un clima favorevole per la proliferazione dei microorganismi e dunque un conseguente effetto benefico sulla salute umana. Sono stati individuati batteri che riescono a resistere alle diverse condizioni dell’organismo e a colonizzare l’intestino dando maggiori difese umanitarie. Gli studiosi stanno analizzando i meccanismi che portano ad uccidere gli agenti patogeni. Il miele delle api melipone viene oggi usato dalle popolazioni rurali per trattare vari disturbi come le malattie degli occhi, la gastrite e per guarire le ferite della pelle. (Ansa)