Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cani_posa_23be7e51614fd101990abe50f18c9880

Da Tiepolo a Canova a Haring: “Cani in posa” a Venaria Reale

AGGIORNAMENTO DEL 6 FEBBRAIO 2019 – PROROGATA LA MOSTRA “CANI IN POSA” FINO AL 26 MAGGIO 2019

E’ stata prorogata fino al 26 maggio, alla Reggia di Venaria (To), la mostra “Cani in posa. Dall’antichità ad oggi”. Aperta dallo scorso 20 ottobre e molto apprezzata dal pubblico, secondo il programma avrebbe dovuto chiudere il 10 febbraio. Si tratta della prima grande esposizione in Italia sulla rappresentazione del cane nella storia dell’arte, con una raccolta di manufatti, sculture, dipinti, incisioni, disegni e fotografie, opera di specialisti animalisti e di alcuni fra i massimi artisti di tutti i tempi, dall’età classica ad oggi. Alla mostra, organizzata in collaborazione con Enci, sono anche ammessi i cani.

+++

POST ORIGINALE

Da domani al 10 febbraio 2019 nella Sale delle Arti della Reggia di Venaria, vicino a Torino, c’è la mostra “Cani in posa. Dall’antichità ad oggi”, prima grande esposizione in Italia sulla rappresentazione del cane nella storia dell’arte, con una raccolta di manufatti, sculture, dipinti, incisioni, disegni e fotografie opera di specialisti animalisti e di alcuni fra i massimi artisti dall’età classica a oggi. La mostra, a cura di Francesco Petrucci e da un’idea di Fulco Ruffo di Calabria, rappresenta gli animali sia come accessori della grande pittura ma anche come un genere vero e proprio. “Il cane, ‘amico dell’uomo’ per antonomasia, è l’animale da sempre più rappresentato dagli artisti, tradendo un legame affettivo e un’affinità elettiva che travalica gli aspetti del decoro formale”. Presente il mosaico pompeiano “Cave canem” del Museo Archeologico di Napoli e poi opere datate tra il ‘500 e il ‘700 di artisti come Jacopo Bassano, Frans Snyders, Luca Giordano, Sebastiano Ricci, Giovan Battista Tiepolo, Antonio Canova, fino a contemporanei come Eliott Erwitt e Keith Haring. Nella sezione ‘Cani immaginari’ l’immagine del cane è trasfigurata attraverso la fantasia degli artisti, compreso il mondo del fumetto. Alla mostra, organizzata in collaborazione con Enci, sono ammessi cani di piccola e media taglia, con una certa elasticità. L’ingresso da martedì a domenica è a pagamento, 12 euro. (foto Alessandro Di Marco/Ansa)

cani_arte_13dd91f0563e62cf102c2b9c73ba6e7e

Inaugurazione della mostra ?Cani in posa, dall?antichità ad oggi? presso la Reggia di Venaria, Torino, 19 ottobre 2018 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

  • Guido Minciotti |

    Gentile Patrizia, ho riletto il comunicato stampa che dice così: “Oltre 100 opere prestate per l’occasione dai più importanti musei e da collezionisti privati, italiani e stranieri, e che Enci ha voluto valorizzare organizzando tutta una serie di eventi, di convegni e di raduni di razza nei giardini della Reggia, invitando non solo tutti i cinofili a visitare la mostra, ma mostrando a tutti gli appassionati l’importante lavoro di tutela e difesa delle razze che svolge”. Non so altro, saluti gm

  • Guido Minciotti |

    Sì ci sono ma in questo momento non le si dire di più. Più tardi la aggiorno. Grazie di leggere 24zampe saluti gm

  • Patrizia |

    Buon pomeriggio. Mipareva di ricordare che ci sarebbero stati eventi collaterali collegati alla mostra (conferenze et simila) ma non trovo nulla. Lei ne sa qualcosa? Grazie

  • Guido Minciotti |

    Grazie della segnalazione, il link esterno non posso pubblicarlo perchè contro la policy aziendale. Sottoscrivo l’idea del premio. Grazie a lei di leggere 24zampe, saluti gm

  • Dario |

    Bellissima mostra, grazie dell’nformazione.

  Post Precedente
Post Successivo