Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
nemo_chien

Francia: Nemo, il cane di Macron, fa la pipì sul caminetto in marmo e oro dell’Eliseo

La natura chiama, Nemo risponde. Mentre il presidente francese, Emmanuel Macron, riceveva alcuni ospiti, Nemo, il cane “presidenziale” adottato a fine agosto assieme alla moglie Brigitte Macron, ha espletato i propri bisogni su un caminetto dell’Eliseo. Una scena surreale, che ha suscitato l’ilarità di Macron e ospiti, tutti i collaboratori e i membri del governo, incluso il fedelissimo Benjamin Griveaux. Nella scena immortalata dalla tv LCI (nella foto sopra mentre il video è qui), il meticcio di labrador dal pelo nero si avvicina al caminetto, alza la zampa e comincia ad ‘innaffiare’ il caminetto marmo e oro del salone presidenziale. Macron e collaboratori, fino ad allora impegnati in una serissima riunione, sbottano a ridere. Uno di loro si rivolge allora al presidente improvvisamente arrossito in volto: “Succede spesso?”. “No – risponde Macron -, nel mio cane è scattato un comportamento totalmente insolito, quindi scusatemi…”. Nemo, un meticcio di labrador e segugio francese, è stato adottato sul finire dell’estate scorsa da Macron in un canile della Spa, la Società protettrice degli animali di Francia. Macron ha scelto il nome “Nemo” in onore del capitano del romanzo di Jules Verne “Ventimila leghe sotto i mari”, uno dei suoi libri preferiti. Ne abbiamo scritto qui sul sito del Sole 24 Ore.