Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cigno

Tre studenti danesi in gita sul Garda uccidono un cigno con sassi e bastoni, denunciati

Tre 16enni danesi, in gita scolastica sul lago di Garda, sono stati denunciati dai Carabinieri al Tribunale dei minori di Venezia con l’accusa di aver ucciso un animale. Due giorni fa, i ragazzi hanno colpito a sassate e bastonate un cigno reale sul bagnasciuga del lungolago Cappuccini a Peschiera del Garda (Verona). L’animale si era ribellato ai giovani teppisti che lo infastidivano e li ha fronteggiati, cercando poi di rifugiarsi tra le canne lacustri nell’estremo tentativo di sfuggire alla loro violenza. Il fatto è stato segnalato ai Carabinieri che hanno fatto recuperare il cigno dal servizio veterinario dell’Ulss 9 di Bussolengo. I militari poi hanno raccolto alcune testimonianze, fra cui quella del professore danese che accompagnava la scolaresca, ospite di un villaggio turistico. L’insegnante ha subito individuato i suoi tre  studenti responsabili dell’accaduto riferendone i nominativi ai militari dell’Arma, che li hanno denunciati: il codice penale, all’articolo 544 bis, punisce con la reclusione da 4 mesi a 2 anni chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale.

  • Maria Pia |

    Ma che cosa hanno certe persone al posto del cuore? Non dico che tutti debbano nutrire amore per gli animali ma almeno rispetto per altre forme di vita, si…
    Forse che il loro cuore si muoverebbe a pietà solo se venisse preso a sassate e bastonate il loro smartphone o la playstation? Io ci proverei se fossi loro genitore.

  • roberto |

    Ci sara’ un motivo per cui qualsiasi balordo proveniente dall’estero (anche dai paesi ritenuti piu’ “civili” come Olanda, Danimarca, Germania, ecc) quando arriva qui si ritiene in diritto di compiere le azioni piu’ incivili? Non e’ che per caso siamo ormai caratterizzati da una assoluta impunita’ morale in qualsaisi campo, da quello politico, economico e quello etico individuale?

  Post Precedente
Post Successivo