Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cinghiali

Emergenza cinghiali, proposta pres. cons. Liguria: “Spiegare a scuola l’importanza della caccia”

“Spiegare bene ai giovani, fin dalle scuole, l’importanza della caccia, l’utilità del prelievo venatorio”. E’ la proposta del presidente del Consiglio regionale della Liguria Francesco Bruzzone, cacciatore, intervenuto sulla “emergenza cinghiali che negli ultimi tempi ha colpito il territorio ligure”. La presenza degli ungulati ha provocato anche gravi incidenti stradali, l’ultimo sabato sulla A7. In una nota, Bruzzone invita a parlare di caccia a scuola “senza pregiudizi né luoghi comuni, senza falsi ambientalismi di facciata che tanti danni hanno creato negli ultimi decenni. Occorre trasmettere alle nuove generazioni la purezza di una passione e di una tradizione del territorio che, di per sé, esclude ogni tipo di abitudine malsana. Il mio è un appello al mondo politico e istituzionale, naturalmente, ma anche a quello della scuola e dei provveditorati agli studi – afferma -. Introduciamo la caccia come argomento da trattare a scuola, nell’ambito della tutela dell’ambiente : in questo modo, cominciando a fare opera di educazione a partire dalle scuole, sarà possibile dare vita a una politica di aumento del numero di cacciatori, per contrastare un’emergenza che è ormai fuori controllo” conclude Francesco Bruzzone. (Ansa)

  • Echo |

    La verità, la sacrosanta verità è che i cinghiali sono in sovrannumero primo per la introducione proprio da parte dei cacciatori di specie non endemiche e secondo per la mancanza di predatori naturali (l’unico rimane il lupo) che gli stessi cacciatori vorrebbero sterminare. Ora se questo “consigliere” di buffonate, degno del suo partito di appartenenza pensa che siamo caduti dal pero si sbaglia di grosso.

  • Caterina Servi Scarselli |

    Quando il saggio indica la luna, lo stupido guarda il dito. Il punto da discutere è proprio un altro.
    Nelle scuole dovremmo insegnare che – se un individuo è indifeso – abbiamo il dovere di tutelarlo, non la facoltà di abusare di lui. Altrimenti si insegna la prevaricazione. Poi ci si stupisce del fenomeno del bullismo!
    La caccia, uccidere delle creature innocenti e indifese sarebbe un valore?
    Insegniamo che amore è in primo luogo – rispetto.
    E la tutela dell’ambiente facciamola senza spargere il sangue di nessuno…
    Se vogliamo ridurre le nascite dei cinghiali usiamo dei metodi che siano umani – sterilizziamoli.
    La caccia, (come qualsiasi forma di violenza del più potente sul più fragile e indifeso) è una vergogna e disonora profondamente ognuno di noi – le alternative esistono – ma la lobby dei cacciatori è molto potente… e come sempre gli interessi economici hanno la meglio sui principi etici. Complimenti!

  Post Precedente
Post Successivo