Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cani_auto

Ora c’è una app per evitare di scordare il cane o il gatto in auto al termine del viaggio

Ipertermia, o colpo di calore. Si chiama così l’innalzamento della temperatura corporea causato dall’esposizione a temperature ambientali elevate, e può avere conseguenze tragiche. Possono bastare, infatti, anche solo 15 minuti chiuso in auto al sole per procurare al cane, al gatto o al nostro animale domestico danni cerebrali o addirittura la morte. Per evitare di scordare il nostro amico all’interno del veicolo una volta arrivati al termine di un viaggio, oggi la tecnologia mette a disposizione uno strumento che fornisce una funzione di avviso. Il social network Waze ha creato per la sua app di navigazione la nuova funzione ‘”Bimbo in auto”, pensata ovviamente per i bambini e intesa come un servizio sociale che si può “personalizzare” ed eventualmente utilizzare anche per l’amico a quattro zampe. Non solo in Italia, infatti, ma anche negli Stati Uniti, circa 40 bambini l’anno e diverse centinaia di pets muoiono per essere stati lasciati chiusi in un veicolo sottoposto ad alte temperature. Dopo aver raggiunto qualsiasi destinazione, la notifica di avviso, personalizzabile a seconda delle proprie esigenze, appare in grande sullo schermo del cellulare alla fine di ogni viaggio e ricorda di controllare la macchina prima di uscire dal veicolo, una garanzia in più contro tragiche conseguenze. Tra l’altro, una distrazione che potrebbe costare una condanna per violazione dell’art. 727 del codice penale, “Abbandono di animali” in quanto detenuti “in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze”. Il promemoria “Bimbo in auto” è disponibile nell’ultimo aggiornamento dell’app della rete sociale nata per condividere in tempo reale le informazioni sul traffico, usata in Italia attivamente da oltre un milione di utenti. Solo nel mese di luglio utilizzando l’app sono stati percorsi oltre 128 milioni di chilometri nelle prime dieci città italiane.