Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Teseo, il cane che fiuta gli insetti è sulle tracce del premio Ue Natura 2000

Teseo_2_Hardersen
Il premio europeo Natura 2000 è a portata di mano per l’Italia grazie ad un maxi-progetto salva-insetti (Mipp) e a Teseo, il suo “osmo-dog”: un golden retriever addestrato ad individuare, grazie al suo fiuto, uno scarabeo raro chiamato Osmoderma eremita, e le cui avventure è possibile seguire su un canale Youtube del LifeMipp, qui. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno ai migliori eco-progetti Ue cofinanziati dal programma Life+, che dopo la selezione dei finalisti scatena una battaglia di voti sul web, 25mila in tutto l’anno scorso. Nell’edizione 2016 davanti a Mipp nella stessa categoria c’è un solo progetto concorrente che si batte per la difesa dello storione del Danubio. Cinque coleotteri, tre farfalle e una rarissima cavalletta sono le specie minacciate al centro del progetto italiano con Teseo o ‘Osmodog’, il cane di tre anni che entrerà in azione quest’estate, addestrato al monitoraggio scientifico di preziosi insetti che riesce a individuare grazie al suo fiuto. Il coleottero produce infatti un feromone dall’odore molto intenso, tanto che anche l’uomo lo può percepire (nella foto, Teseo e il suo naso in azione). “Non saranno famosi come orsi o delfini, ma conservando questi insetti si protegge molto altro e per questo sono tutelati dalle norme comunitarie” spiega Gloria Antonini, ricercatrice all’Università La Sapienza, uno degli enti partner del progetto, capitanato dal Corpo forestale. Oltre a Teseo, la carta vincente del Mipp è una app, che consente a qualsiasi cittadino di segnalare tramite foto una delle nove specie sentinelle della salute dei nostri boschi, 1066 finora in tutta Italia. Intanto il contatore dei voti del premio Natura 2000 continua a girare, basta cliccare entro l’8 maggio su “Citizen science in monitoring insects” al link http://natura2000award-application.eu.