Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Lav scrive all’Anci: “Annullare le ordinanze ammazza-nutrie, sono illegittime”

nutriaLa Lega Anti Vivisezione (Lav) ha inviato una raccomandata al presidente dell’Anci Piero Fassino affinché informi i Comuni che, a partire dal 2 febbraio, le ordinanze comunali relative alla gestione delle nutrie dovranno essere ritirate perché illegittime per effetto del Collegato ambientale. A partire da martedì prossimo, spiega la Lav, saranno le Province a dover provvedere all’eventuale stesura di nuovi piani di controllo, che in prima istanza dovranno prevedere esclusivamente l’utilizzo di metodi incruenti, così come disposto dall’articolo 19 della legge 157/92. “Le modalità gestionali delle nutrie devono essere modificate così come imposto dalla legge, i sindaci devono quindi annullare le loro ordinanze ammazza-nutrie e fare un passo indietro perché non più competenti sul tema”, dichiara Massimo Vitturi, responsabile nazionale Lav settore Animali selvatici. L’associazione animalista annuncia che vigilerà sull’applicazione della nuova norma, perché “esiste il rischio concreto che le uccisioni continuino indisturbate sulla base della normativa previgente. Ciò – avverte – comporterà la denuncia dei responsabili delle uccisioni per violazione dell’art.544 bis del codice penale, che per l’uccisione di un animale prevede la reclusione fino a due anni”. (Ansa)
  • Franco |

    …..e allora trovassero loro una soluzione,stanno distruggendo i canali.
    Piani di controllo?e quindi dopo cosa si fa?quale e’ la soluzione,sopprimerli no,cosa crei ogni città una oasi per le nutrie?a volte penso che quando fanno queste uscite non ragionano.

  Post Precedente
Post Successivo