Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una proposta per le scuole: “Il 4 ottobre, San Francesco, diventi la Giornata dedicata al rispetto degli animali”

Una giornata scolastica dedicata al rispetto e alla tutela degli animali. E’ la proposta lanciata con una risoluzione presentata alla Commissione Cultura della Camera dai deputati Giuseppe Civati e Beatrice Brignone. La data indicata per la Giornata è fissata al 4 ottobre, nella ricorrenza di San Francesco. «Nella scuola italiana il tema del rispetto e benessere degli animali – si legge nel testo – è lasciato alla sola sensibilità del dirigente scolastico e dei docenti. L’obiettivo che si vuole raggiungere con questa risoluzione è insegnare ai bambini, fin dalla più tenera età, a relazionarsi correttamente con gli animali. La crescita di sensibilità nei confronti degli animali è un processo che indubbiamente negli ultimi anni sta coinvolgendo tutta la società; molti sono i passi che si sono fatti, anche in termini legislativi, ma ancora non sufficienti per migliorare le condizioni di vita degli animali».
La proposta di risoluzione della Commissione prende spunto dalla `Giornata regionale dell’educazione al rispetto degli animali´ che la Lav e l’Ufficio scolastico regionale delle Marche, sulla base di un proprio protocollo di intesa siglato a marzo, hanno organizzato lo scorso 15 ottobre a Senigallia presso l’ITCG Corinaldesi e l’Istituto Panzini, con il patrocinio del Comune di Senigallia e la partecipazione di rappresentanze di numerosi istituti scolastici marchigiani. «Accogliamo con soddisfazione l’iniziativa degli onorevoli Civati e Brignone – dichiara Giacomo Bottinelli, responsabile nazionale Settore Educazione Lav – e siamo felici che quanto da noi fatto con l’USR Marche e il suo direttore generale Maria Letizia Melina sia occasione per la Camera di riflettere sulla necessità di un’iniziativa nazionale nello stesso senso”.
“Siamo disponibili a collaborare con la Commissione e con gli uffici scolastici per l’attuazione di quanto previsto – continua Bottinelli -, a fronte di una carenza di interventi educativi strutturati in questo senso nella scuola italiana, nonostante l’educazione al rispetto e alla conoscenza degli animali nelle scuole sia già prevista dalla legge 189 del 2004 e da un ordine del giorno approvato dal Senato nel 2013, a firma dello stesso ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, allora parlamentare». «Proprio al ministro – conclude Bottinelli – facciamo appello perché metta in atto quanto previsto da undici anni da una legge dello Stato, ma di cui non si riscontra alcuna traccia nelle classi, tranne i casi in cui sia il docente o il dirigente a preoccuparsene».