Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Venerdì a Milano e poi in tour fino al 23 settembre “Noi Animali – We Animals”, libro fotografico di Jo-Anne McArthur

“Noi Animali – We Animals” e’ il titolo, semplice ma eloquente, del celebre saggio fotografico della pluripremiata fotoreporter canadese Jo-Anne McArthur, per la prima volta a Roma. A condurre l’incontro con l’autrice, il fotografo naturalista Simone Sbaraglia. L’evento, organizzato dalla Lav, è previsto per domani 16 settembre, alle ore 19 c/o il Margutta Veg Ristorarte (Via Margutta 118). Il tour in Italia di Jo-Anne McArthur è poi il 18 settembre a Milano (ore 18.30 presso Lombardini22, via Lombardini 22), relatrice Silvia Amodio, fotografa e giornalista, il 20 settembre a Pordenonelegge.it (ore 11.30 ex Convento di San Francesco, Pordenone), relatore Roberto Marchesini, filosofo ed etologo, il 21 settembre a Mestre (ore 18, al ristocaffè libreria Open, via Paganello 8), relatrice Macri Puricelli, giornalista (blog di D Repubblica), il 22 settembre presso la Libreria Lovat di Villorba (Treviso), relatore Adriano Fragano, fondatore di Veganzetta, in collaborazione Associazione Eco Filosofica, il 23 settembre ancora a Pordenone, con la proiezione presso Cinemazero del pluripremiato documentario “The Ghosts in Our Machine” di cui Jo-Anne McArthur è protagonista (nella Pig Going to Slaughter - Canadafoto, uno degli scatti in mostra: “Pig going to slaughter  – Canada”, che racconta la storia del movimento “Toronto Pig Save”, nato sulle strade della città canadese che conducono al mattatoio dove si uccidono seimila maiali al giorno. I volontari danno da bere ai maiali in viaggio verso la morte e da mangiare – panini con porchetta vegetale – agli autisti dei camion…).
Il libro, pubblicato nella sua prima edizione a maggio da Safarà Editore e arricchito di scatti inediti rispetto all’edizione americana della newyorkese Lantern Books, nelle sue 250 pagine è un susseguirsi di fotografie – più di 100, realizzate nei sette continenti – che colpiscono la mente e il cuore per la capacità di cogliere aspetti del nostro rapporto con gli animali che sono drammaticamente reali e purtroppo ancora consentiti o tollerati, per un malsano senso di onnipotenza che ci porta ad esercitare un diritto di vita e di morte su miliardi di esseri viventi, animali come noi. Con “Noi Animali – We Animals”, Safarà Editore inaugura la sua nuova collana “Animalia” dedicata al rapporto tra animali umani e animali non umani e alle molte forme che questo assume nella società odierna.
Le storie e le fotografie di “Noi Animali – We Animals” sono state raccolte in più di quaranta Paesi, selezionate tra migliaia di immagini: un archivio di ritratti di animali in allevamenti, laboratori, circhi, acquari, mercati, insieme a quelli di animali ospiti in santuari e immortalati nei loro habitat naturali. E’ un saggio fotograficoNoi Animali-copertina sulle gravi ferite inflitte agli animali, sulle contraddizioni, il cattivo gusto o l’illegalità di attività come caccia e bracconaggio, corrida, circhi, zoo o pellicce. Ma è anche un saggio sulla compassione e sulla necessità di non essere passivi o indifferenti, che vuole ricordarci, pagina dopo pagina, il nostro essere animali.
La prefazione del libro è firmata da Roberto Marchesini, filosofo, etologo, direttore della rivista “Animal Studies” e autore di oltre quaranta volumi sul tema. “Questo libro è il risultato di un decennio di documentazione e di investigazioni da parte di Jo-Anne McArthur, frutto di un lavoro lunghissimo, complesso e spesso anche rischioso, che dà profondità e spessore al racconto delle tante realtà di prassi usa e getta a cui abbiamo condannato gli animali per business, egoismo, senso di onnipotenza o per un sadico senso del divertimento” conclude Gianluca Felicetti, presidente della Lav.