Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Bees come in and out from a beehive at beekeeper Baranenko's bee-garden in the village of Mikhaylovka

L’autorità Ue per la sicurezza alimentare Efsa conferma: tre pesticidi sono nocivi per le api

AGGIORNAMENTO DEL 1° MARZO 2018 IN CODA -AGRICOLTORI UE IN CONTROTENDENZA: DIVIETO INGIUSTIFICATO

+++

AGGIORNAMENTO DELLE 18 IN CODA – COMMISSIONE UE: NE DISCUTEREMO IL 22 MARZO

+++

POST ORIGINALE

L’autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) conferma i rischi per le api da miele, selvatiche e solitarie derivanti dall’impiego di tre pesticidi della classe dei neonicotinoidi. Il parere di Efsa in materia era atteso affinché Stati e Commissione Ue potessero esprimersi sul divieto totale di questi principi attivi – clothianidin, imidacloprid e thiamethoxam – molto usati in agricoltura. Dopo alcune restrizioni già decise nel 2013, una proposta che consente l’uso dei neonicotinoidi solo in serra è già stata presentata dall’Esecutivo Ue e discussa con i paesi membri nel 2017. Nel nuovo rapporto Efsa, dichiara il capo unità agro farmaci dell’agenzia Josè Tarazona, “sono stati identificate alcune situazioni di basso rischio, ma nel complesso è confermato il rischio per i tre tipi di api che abbiamo valutato”. I neonicotinoidi, introdotti come alternativa sicura al Ddt, sono una classe di insetticidi, fortemente neurotossici, derivanti dalla nicotina. Possono essere spruzzati sulle foglie, messi nel suolo in forma granulare o usati per trattare i semi. Hanno preso piede così rapidamente da coprire, nel 2011, il 40% del mercato globale. “I paesi Ue la smettano di tergiversare – dice Greenpeace – e appoggino la proposta di divieto dei neonicotinoidi come primo passo per impedire il collasso delle colonie di api“. Domani l’aula del Parlamento europeo di Bruxelles vota una risoluzione su miele e api: come proteggere meglio la salute degli insetti, intensificare la lotta contro la contraffazione del miele, promuoverne i benefici del consumo e aumentare il sostegno agli apicoltori dell’Ue.

+++

AGGIORNAMENTO DELLE 18 – COMMISSIONE UE: NE DISCUTEREMO IL 22 MARZO

“La questione va discussa con gli Stati membri e lo faremo nel comitato per gli alimenti, le piante e i mangimi di marzo”. Così un portavoce della Commissione europea commenta il parere dell’Efsa che conferma i rischi per le api derivanti dall’uso di tre pesticidi neonicotinoidi. Il parere, aggiunge il portavoce, “rafforza le basi scientifiche della proposta della Commissione di vietare ogni impiego all’aria aperta per le sostanze in questione”. Secondo il calendario dei comitati per alimenti le piante e i mangimi, una prima occasione di discussione potrebbe essere il 22 marzo, nel comitato sulla legislazione dei pesticidi.

+++

AGGIORNAMENTO DEL 1° MARZO 2018 – AGRICOLTORI UE IN CONTROTENDENZA: DIVIETO INGIUSTIFICATO
Il parere dell’agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) sul rischio dei pesticidi neonicotinoidi per le api “conferma che non vi è alcuna giustificazione per un divieto totale dell’uso di semi trattati su tutte le colture”. Lo afferma Pekka Pesonen, segretario generale del Copa e della Cogeca, le associazioni degli agricoltori e cooperative agroalimentari europee. Un giudizio in controtendenza, che Pesonen basa su alcuni scenari specifici ‘a basso rischio’ per le api mellifere individuati dalla relazione Efsa. “Chiediamo alla Commissione europea e agli Stati membri di valutare i tre principi attivi in rapporto all’uso specifico – conclude Pesonen – prendendo in considerazione misure appropriate per la sicurezza delle api mantenendo la disponibilità di questi prodotti”.

  • Sandra |

    Paesi come Francia, Regno Unito, Germania, Austria e Irlanda hanno già annunciato pubblicamente che voteranno a favore del divieto. Anche l’Italia dovrebbe seguire il loro esempio e dare ascolto alle evidenze scientifiche per salvare le nostre api.

  • Claudio Polonio |

    • Come cittadino italiano, vi chiedo di sostenere pubblicamente il piano della Commissione Europea per il divieto permanente di utilizzo dei neonicotinoidi, e di votare per la sua approvazione il prima possibile.

  • giuseppe |

    ci dicono che, noi italiani dobbiamo smettere di piangerci addosso, però i fatti sono incontestabili, siamo sempre i primi nelle graduatorie negative dei processi di evoluzione civile ed ultimi in quelli positivi. Signori politici lasciate un buon segno prima di lasciare il vostro scranno : abolite subito l’uso di pesticidi che fanno strage delle api . buon giorno

  Post Precedente
Post Successivo