Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
belle

Belle, Babe, Uggie e gli altri: al Museo Nazionale del Cinema di Torino le star sono animali

Una star in carne ed ossa e tanto pelo ha dato il via a una mostra davvero ‘Bestiale!’, come è il titolo della nuova esposizione del Museo Nazionale del Cinema di Torino dedicata agli animali sul grande schermo. A inaugurarla, infatti, è stato Fripon in arte Belle, il cane da Montagna dei Pirenei protagonista indiscusso del film ‘Belle e Sebastien’ (nella foto sopra, un fotogramma del film). ‘Bestiale! Animal Film Stars’ presenta, da oggi all’8 gennaio, 440 opere provenienti non solo dalla collezione del Museo ma da grandi istituzioni cinematografiche, dalla Academy of Motion Picture Arts and Sciences alla Universal alla Cinématèque Française. E così si trovano i grandi classici Francis il mulo parlante, Lassie, Rin Tin Tin ma anche Balthazar di Bresson e lo squalo di Spielberg, . “Nella vita di ciascuno di noi c’è un animale icona tra quelli del cinema”, dice Donata Pesenti, direttrice pro tempore del Museo e curatrice della mostra insieme a Davide Ferrario. “L’idea dell’esposizione – spiega – è nata dopo la morte di Uggie, il cane da Oscar di ‘The Artist’ “di cui tutta la stampa ha parlato e questo ci ha fatto capire quanto la nostra vita sia segnata dagli animali dello schermo”. Fra gli ospiti John Cox, Oscar per gli effetti speciali per ‘Babe’ e mago degli animatronics: “Il mio lavoro – sottolinea – è ottenere dagli animali quello che non puoi e non devi chiedere a loro”.