Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
collage-3

Cani, gatti e conigli entrano in asili nido e scuole materne private lombarde e piemontesi

Un progetto di pet education prende il via da ottobre in sedici asili nidi e scuole materne private tra Lombardia e Piemonte. A entrare con cani, gatti e conigli nella aule del “Pianeta dei bambini” sono i professionisti della pet therapy di “Tempo per l’infanzia“, la cooperativa onlus milanese che opera nel settore del sociale da 30 anni e che, tra i vari servizi dedicati ai minori, si avvale anche di un team di esperti con alta competenza professionale, debitamente preparati per gli interventi assistiti con gli animali, secondo linee guida nazionali in ambito di pet therapy. Cosa significa questo? Che gli animali sono preparati da professionisti esperti e vengono sempre seguiti sia dal coadiutore che dal veterinario comportamentalista, per monitorarne lo stato di benessere. E che i coadiutori dell’animale sono, invece, supervisionati dal referente di intervento e di progetto, il tutto accompagnato da incontri periodici con lo psicoterapeuta per monitorare l’andamento del progetto e i possibili benefici degli utenti coinvolti. Ciliegina sulla torta, la “pet-mobile”, un’auto dedicata proprio al trasporto dei pets perchè, come spiega la coordinatrice di Tempo per l’infanzia Elena Sposito, “le attività preparatorie della seduta sono davvero importanti, a cominciare dal confort di viaggio” (nella foto sotto). Il progetto si svolge in sedici dei 30 asili nidi e scuole materne della rete Pianeta dei bambini, prevede incontri di un’ora, la mattina, in gruppi di sei bambini per animale, prevalentemente gatti e conigli. Gli esemplari coinvolti saranno molti, più di dieci, per evitare di sottoporli a stress, e in prevalenza gatti e conigli. L’aspetto relazionale, lo sviluppo delle capacità cognitive e dell’empatia sono alla base del lavoro con gli animali. Il cane, il gatto, il coniglio per il bambino sono caricati di una grande valenza emotiva: l’invito ad un gradevole e sereno contatto fisico (uno dei principali fattori di comunicazione interpersonale nell’infanzia) stimola la creatività, il desiderio di conoscere e la capacità di osservazione. Ma perchè ciò accada senza intoppi è necessario che il team di esperti progetti, realizzi e guidi l’intero processo, affinchè sia favorito nei bambini il meccanismo cognitivo di scoperta, di memoria, di induzione, di comunicazione, di ricerca e sperimentazione, di superamento di forme di timidezza e di equilibrio psico-affettivo. Tempo per l’infanzia, che ha vinto il secondo premio nazionale “Cani-Eroi” 2015 Trainer per il progetto annuale contro il bullismo, fa parte della rete nazionale We Animal (operatori nazionali di pet therapy). Il team si occupa anche di formazione degli operatori e degli animali, collaborando con l’ente formativo accreditato La Melagrana, l’università Cattolica di Milano e tante associazioni della rete che si occupano degli Interventi Assistiti con Animali. L’equipe lavora tanto con bambini quanto con adolescenti, anziani, presso scuole Rsa e negli ospedali. Ne abbiamo già parlato qui e qui su 24zampe.

macchina 2