Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
(FILES) In this file photo taken on October 07, 2018 Dog owners and their pets gather before participating in a pro-EU, anti-Brexit march, calling for a "People's Vote on Brexit", in central London on October 7, 2018. - British pet owners will need a new document to enter the European Union with their animals after the Brexit transition period ends on 1 January next year, the government said on December 16, 2020. Owners will have to get an animal health certificate from a vet no earlier than 10 days before travel, the government said on its Brexit guidance page. (Photo by Tolga AKMEN / AFP)

Gli europarlamentari chiedono un commissario Ue per gli animali

Un’interrogazione orale, promossa dal deputato Niels Fuglsang (S&D, Danimarca), per la nomina di un commissario Ue incaricato del benessere degli animali è stata presentata al Parlamento europeo con il sostegno di 118 deputati di 26 stati membri. Lo rende noto Animal equality, un’organizzazione internazionale che lavora per porre fine alla crudeltà verso gli animali d’allevamento rilevando il “numero record di cittadini”, – 140mila firmatari delle petizione #EUforAnimals – e che si tratta “dell’interrogazione orale più firmata presentata dai membri del Parlamento europeo (Mep) in questa legislatura e oltre”. La Conferenza dei Presidenti “è ora chiamata a decidere sulla sua calendarizzazione in una riunione plenaria affinché la Commissione risponda entro i prossimi tre mesi, e sulla sua trasformazione in una risoluzione”, spiega Animal equality in un comunicato precisando che “la competenza sul benessere animale va esplicitata nel nome della direzione generale pertinente e nel titolo di lavoro del commissario Ue”: nel contesto attuale, la responsabilità del commissario diventerebbe “Salute, sicurezza alimentare e benessere degli animali”.

IL 70% DEI CITTADINI UE SAREBBE A FAVORE DI UN COMMISSARIO AL  BENESSERE ANIMALE

Sono 158 gli eurodeputati e più di 140mila cittadini ad aver espresso sostegno alla campagna #EUforAnimals, promossa da più di quaranta organizzazioni di protezione degli animali in tutta l’Ue, di cui 9 italiane, ricorda Animal Equality citando anche Animal Law Italia, Ciwf Italia, Enpa, Federazione Italiana Difesa Diritti Animali e Ambiente, Humane Society Italia, Lav, Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, Oipa. Sono 11 gli eurodeputati italiani che hanno aderito alla campagna, 12 quelli che hanno co-firmato l’interrogazione orale. Il 70% degli europei è a favore di un Commissario per il benessere animale secondo un sondaggio condotto a giugno da Ipsos. (Ansa)

Sul sito del Sole 24 Ore: Morto il presidente del Parlamento Ue David Sassoli, una vita tra giornalismo e politica – Il cordoglio da Draghi a Mattarella

Su 24zampe: A Riccione gli esperti cercano un algoritmo per salvare i delfini