Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
pinna_nobilis

Una nacchera di mare in valigia: Sardegna, multato un 50enne

Multato per il guscio di un mollusco a rischio di estinzione in valigia. Con l’inizio del controesodo di Ferragosto proseguono i sequestri di materiale asportato dalle spiagge e dai fondali marini della Sardegna. Dal mese di luglio sono state contestate 20 sanzioni amministrative (prevista una multa da 500 a 3mila euro, somma conciliabile a 1.000 euro). Nell’ambito di questa attività un turista 50enne italiano, che ha trascorso le vacanze nella zona di Porto Cervo, è stato bloccato domenica ai controlli di sicurezza in aeroporto, dove è stato trovato in possesso di una valva di Pinna Nobilis (nacchera di mare) tenuta all’interno di un contenitore in cartone.

pinna_nobilis_sequestro

IL PIU’ GRANDE MOLLUSCO BIVALVE DEL MEDITERRANEO: ARRIVA A UN METRO

La Pinna Nobilis, comunemente nota come nacchera, pinna comune o stura, è il più grande mollusco bivalve (può arrivare a un metro di lunghezza) presente nel Mediterraneo. La specie – fa sapere la questura di Cagliari in una nota – è considerata a rischio di estinzione a causa della pesca indiscriminata, dell’inquinamento e della presenza di un parassita che ne sta fortemente diminuendo la presenza nelle aree d’insediamento. Tra i multati dagli agenti della polizia di frontiera durante i controlli effettuati all’aeroporto di Cagliari-Elmas da luglio a oggi ci sono turisti francesi, svizzeri, argentini, spagnoli e un tunisino: tutti trovati in possesso di sabbia, pietre, ciottoli rubati dalle spiagge della Sardegna. (nelle foto d’archivio un esemplare sul fondale e un altro sequestrato)