Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
elefanti_aspinall_2

“Rewilding” in Africa per 13 elefanti di uno zoo del Kent

AGGIORNAMENTO DEL 7 LUGLIO 2021 IN CODA – KENYA: “REWILDING? NOI MAI INFORMATI”

+++

POST DEL 6 LUGLIO 2021

Tredici elefanti attualmente ospitati in un piccolo zoo nel sudest dell’Inghilterra saranno portati in Kenya a cura della fondazione Aspinall, un ente per la protezione degli animali, a bordo di un Boeing 747 già ribattezzato ‘Dumbo Jet’. Capo della comunicazione dell’ente è Carrie Symonds, la moglie del primo ministro britannico Boris Johnson, che ha sottolineato come il progetto servirà anche a sostenere l’economia del Kenya duramente colpita dalla pandemia di coronavirus. Per l’operazione di ‘rewilding’, tra le più ambiziose mai messe in atto, saranno utilizzate delle casse appositamente costruite dove i tredici pachidermi ora residenti in uno zoo vicino a Canterbury, nel Kent, potranno viaggiare in tutta sicurezza.

elefanti_aspinall

L’OPERAZIONE DI REWILDING E’ A CURA DELLA FONDAZIONE ASPINALL

“La vita nel Kent è abbastanza buona per questi elefanti, tutto considerato. Ma l’Africa è il loro posto”, ha detto in un articolo per il quotidiano The Sun, scritto insieme al presidente della fondazione Damian Aspinall. È la prima volta che un intero allevamento di elefanti viene rimesso in libertà, hanno detto, aggiungendo che l’operazione è prevista per il prossimo anno. “Col tempo, i loro discendenti saranno centinaia – e poi migliaia – e faranno parte dell’incomparabile ecosistema che aiuta a guidare l’economia turistica del Kenya”. La Fondazione Aspinall gestisce due parchi naturali nel Kent. L’anno scorso ha riportato due ghepardi in Sudafrica. (Ansa-Afp)

+++

AGGIORNAMENTO DEL 7 LUGLIO 2021 – KENYA: “REWILDING? NOI MAI INFORMATI”

Il Kenya ha espresso oggi preoccupazione per il programma di Aspinall Foundation, ente britannico di beneficenza per la conservazione della fauna selvatica, di trasportare in aereo un branco di elefanti da uno zoo britannico al Paese africano per reimmetterli nella natura. Aspinall Foundation ha detto che lavorerà con una squadra anti-bracconaggio per assicurare la sopravvivenza a lungo termine dei 13 elefanti – tra i quali tre cuccioli – una volta raggiunto uno dei due siti in esame nel sud del Kenya. Il ministero del Turismo e della Fauna selvatica del Paese africano, però, ha precisato di non essere stato consultato o contattato in merito, come nemmeno il Servizio di fauna selvatica nazionale. “La ricollocazione e il reinserimento (in natura) di animali provenienti da uno zoo è una questione non facile e costosa”, ha aggiunto. Un funzionario del ministero ha riferito all’agenzia Afp che le autorità keniote dovranno seguire precise regole stabilite dalla International Union for Conservation of Nature (Iucn) sugli spostamenti degli animali. Aspinall Foundation ha annunciato di aver pianificato l’operazione per l’anno prossimo. Carrie Symonds Johnson, moglie del primo ministro inglese Boris Johnson e portavoce dell’ente, ha affermato che questo programma supporterà l’economia del Kenya, colpita dalla pandemia di Covid.