Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
agenlli_trasporti

Pasqua, denuncia animalista: inaccettabili i trasporti di agnelli

Ogni anno in Italia sono più di 2 milioni gli agnelli che vengono macellati per i consumi di carne, 300mila solo nel periodo pasquale. Un picco nei consumi che spinge chi commercia queste carni a rifornirsi anche da produttori dell’est europeo. Come testimoniano le nuove immagini raccolte dagli investigatori di Animal Welfare Foundation (Awf) e dalle guardie zoofile Enpa e rilasciate in collaborazione con Animal Equality, che “mostrano ancora una volta il dramma del trasporto di animali vivi, in particolare per gli agnelli in occasione delle festività”. Negli ultimi giorni, a ridosso del periodo di Pasqua, Awf ed Enpa, con il supporto di Animal Equality, hanno seguito tre camion che trasportavano migliaia di agnelli di soli 2 o 4 mesi provenienti da Polonia e Romania. L’investigazione delle organizzazioni si è svolta in collaborazione con tre europarlamentari, Tilly Metz, Caroline Roose e Thomas Waitz, membri della Commissione di inchiesta sul trasporto di animali vivi al Parlamento europeo, in Italia proprio per verificare le problematiche reali a cui questi animali vanno incontro.

“TRASPORTI DALL’EST EUROPA PIENI DI SOFFERENZE”

Nelle immagini raccolte, sostengono le associazioni, si vedono animali in sovraffollamento, camion inadeguati, bestiame mai controllato dal guidatore, mezzi senza lettiera né cibo per gli animali. Uno degli autisti del camion proveniente dalla Polonia è stato fermato dalla polizia ed è stato sanzionato per oltre 1.300 euro per le condizioni inadeguate di trasporto, mentre un altro guidatore ha ammesso di non aver fornito acqua agli animali per tutta la durata del viaggio. I camion hanno viaggiato per oltre 1700 km, arrivando a toccare quasi 30 ore di viaggio, in condizioni terribili e senza fornire cure adeguate agli animali. I camion erano diretti a macelli nel viterbese e nell’aretino. A oggi, la maggior parte è importata attraverso le rotte dell’Est Europa, “un lungo viaggio pieno di sofferenze”, sottolineano Animal Equality-Awf-Enpa. (nella galleria fotografica sopra, manifestazione animalista delle Iene Vegane nei giorni scorsi in centro a Milano)

Su 24zampe:  Incendio in Germania, morti 55mila maiali in un allevamento

  • Guido Minciotti |

    L’interesse diffuso per la transizione verde è soprattutto per la montagna di euro che la sostiene e assai meno per l’etica che pur qualcuno riconosce alla base del cambiamento. Grazie di leggere 24zampe saluti gm

  • Dolores Poloni |

    Siamo ipocriti. Sanzioniamo i trasportatori ma non le autorità che permettono il trasporto di animali vivi. In questo giornale un lungo “bla bla” da parte dei capi Ue sulla transizione “verde”. Il sangue e la sofferenza di queste creature resta invece rosso. Siamo falsi profeti: non solo gli agnelli, anche la “colomba” è in contrasto con il tratto che ricevono i colombi da parte di cittadini e istituzioni. Sarà che la Colomba Pasquale era bionica e non faceva la cacca? Buona Pasqua a tutti.

  • Dario |

    Abbattuti e macellati , le loro carcasse divorate da esseri mostruosi che si cibano di piccoli esseri senzienti strappati alle madri per il zullucchero innaturale di menti insipienti.
    Certo. Macellati…NON uccisi…macellati, ecche…eh!

  Post Precedente
Post Successivo