Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
lav_capellino

Con AdoptMe donati 100mila pasti a cani e gatti senza famiglia

Oltre 20 tonnellate di cibo donate a cani e gatti senza famiglia. E’ giunta alla fase finale la campagna AdoptMe, che negli ultimi mesi dello scorso anno ha visto Lav e Fondazione Capellino unire i propri sforzi nella promozione delle adozioni dai rifugi. Grazie ad AdoptMe, infatti, per ogni adozione registrata tra ottobre e dicembre 2020, ciascun adottante ha ricevuto un mese gratuito di alimenti Almo Nature per il suo nuovo compagno a quattro zampe. La stessa quantità di cibo è stata destinata a un cane o un gatto ancora in attesa di famiglia o bisognoso di aiuto. Un circolo virtuoso, che ha visto ben 3.447 adozioni in Italia, e un ugual numero di forniture gratuite di cibo per un mese destinate ad animali in difficoltà, messe a disposizione da Fondazione Capellino, in collaborazione con Lav, che ha individuato i beneficiari e in queste settimane sta distribuendo le scorte alle strutture e agli animali bisognosi selezionati.

CAPELLINO: CANI E GATTI MEMBRI DELLA FAMIGLIA A TUTTI GLI EFFETTI
La distribuzione di aiuti provenienti dalla campagna AdoptMe sta toccando 20 città, portando oltre 100mila pasti, corrispondenti a oltre 20 tonnellate di cibo, a 2.065 cani e 1.412 gatti ancora in attesa di famiglia o che sono stati accolti da persone che, anche a causa della crisi economica generata dalla pandemia, incontrano sempre maggiori difficoltà nell’accudirli. “Con questa iniziativa vogliamo evitare che siano proprio gli animali maggiormente sfortunati e fragili a pagare il prezzo più alto, scongiurando il rischio di abbandoni e la carenza di cure”, dice Ilaria Innocenti, responsabile Animali Familiari Lav. “Nell’ambito del progetto Companion Animal For Life, abbiamo voluto lanciare un messaggio importante: cani e gatti meritano una vita che rispetti la loro natura e devono essere membri della famiglia a tutti gli effetti”, spiega Alessandra Ferrari, Project Manager della Fondazione Capellino.