Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
insinna

Insinna in tv: “La caccia non è uno sport”. Insorge Federcaccia

Solidarietà dagli animalisti e critiche dai cacciatori e dai loro sostenitori politici. Le parole “la caccia non è uno sport” pronunciate su RaiUno dal conduttore televisivo Flavio Insinna durante il programma “L’eredità” del 27 dicembre hanno provocato lo sdegno di Federcaccia, che ha scritto ai vertici Rai per lamentarsi dei suoi “commenti discriminatori e offensivi nei confronti dell’attività venatoria e dei suoi praticanti”, per chiedere l’allontanamento del presentatore e per annunciare un boicottaggio della trasmissione e dei suoi inserzionisti pubblicitari. L’Ente Nazionale Protezione Animali in un comunicato “esprime pieno sostegno e solidarietà a Insinna”. “Un pensiero, tra l’altro, condiviso dalla maggior parte degli italiani già da molto tempo – scrive Enpa -, come rilevato dall’Eurispes nel rapporto Italia 2016 con il 68,5% contrario all’attività venatoria”. Solidali con Insinna e con le sue parole di condanna della caccia anche Lav, Greenpeace, Wwf, Legambiente, Lndc, Animal Law, Lac e Lipu ma anche personaggi della tv e della cultura come Rita Dalla Chiesa, Anna Mallamo (@manginobrioches) o Riccardo Cucchi. Su Twitter l’hashtag #iostoconflavioinsinna è stato di tendenza tutto il giorno, accoppiato a #bastasparare.

LA LEGA STA CON I CACCIATORI

La pensano all’opposto i rappresentanti politici delle doppiette. “Abbiamo presentato un’interrogazione in Commissione vigilanza Rai affinché l’azienda prenda atto di questo episodio e stigmatizzi il comportamento del noto conduttore Flavio Insinna, che ha deliberatamente approfittato della visibilità del servizio pubblico per offendere i cacciatori veicolando le proprie convinzioni senza contraddittorio”, dichiara in una nota il senatore della Lega, Stefano Corti. “È inaccettabile – aggiunge – che si faccia un uso personalistico della tv pubblica, oltretutto per denigrare un’intera categoria di cittadini con commenti gratuiti e del tutto fuori luogo nei confronti dell’attività venatoria e dei suoi praticanti. Alla Rai chiediamo di stigmatizzare l’episodio, in modo da evitare ulteriori forme di lesione della dignità dei praticanti l’attività venatoria”.

  • Dario |

    Lo sport è lealtà NON c’è niente di LEALE ad usare un fucile contro una creatura indifesa!
    Ps: la lega a difesa degli animali?
    Questo pensiero malsano è esilarante ma io lo sono ancor di più quando scrivo che…
    Per quanto vi voglio bene spero che il trio lescano (lega, FDL e FI) governino al più presto! Cosicché sarà TRE VOLTE NATALE E FESTA TUTTO L’ANNO!

  • Dario |

    E tu con chi stai?
    Ps: la lega amante degli animali ?

  • domenico iervolino |

    Chi chiama sport la caccia non sa cosa sia lo sport . Basta provare ad analizzare il concetto di sport e le caratteristiche che lo contraddistinguono . Poi , qualcuno potrà offendersi : ma lo sport è un’altra cosa.

  Post Precedente
Post Successivo