Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cane_senzatetto

Torino, Bologna e Firenze ospitano i senzatetto con i cani

AGGIORNAMENTO DEL 2 GENNAIO 2020 – LA STRUTTURA DI VIA RIPAMONTI 580 A MILANO E’ APERTA

+++

Mentre Milano ancora non è pervenuta – nonostante le promesse del Comune di una decina di giorni fa – altre città si sono attrezzate per dare un letto e insieme una cuccia al caldo e all’asciutto ai senzatetto con i cani che vivono tutto l’anno per strada. Nel “piano freddo” di Torino, Bologna e Firenze ci sono una quota di sistemazioni al riparo dal maltempo e dalle rigide temperature invernali destinate a “clochard a sei zampe”.

A Torino, come già lo scorso anno, all’interno del piano di accoglienza per i senza fissa dimora da 728 posti che resta in vigore fino ad aprile 2020, le persone che accudiscono un animale d’affezione possono essere accompagnate dagli amici a quattro zampe, compatibilmente con le dimensioni della struttura e con la presenza di eventuali altri animali. Tutti i punti di accoglienza notturna accettano quattrozampe ma, non essendoci camere singole, va trovata “una soluzione di buonsenso” in caso ci fossero ospiti che non gradiscono la presenza. Per informazioni e segnalazioni si può scrivere a adulti@comune.torino.it oppure segnalare alla polizia municipale o al servizio “Boa mobile urbana” che la notte gira per Torino con due mezzi attrezzati.

A Bologna il Comune, nei mesi invernali, mette a disposizione 303 posti per l’accoglienza notturna delle persone senza dimora. Nel rifugio di via del Gomito ci sono 11 cucce a disposizione di senzatetto accompagnati dai loro animali. Si è partiti con 290 posti ai quali se ne aggiungeranno altri 13 posti della Comunità di Sant’Egidio dal 1° febbraio. I cittadini possono segnalare situazioni di disagio in strada scrivendo a instrada@piazzagrande.it, casella email attiva 24 ore su 24.

A Firenze per i senza dimora che hanno un cane ci sono posti in struttura. L’obiettivo è tenere insieme i cani con il padrone, nei limiti della disponibilità. Quando, invece, i posti sono esauriti i cani trovano ospitalità presso il Parco degli animali, il canile rifugio del Comune. Una soluzione non sempre apprezzata dall’utenza, che spesso è disposta a rischiare la propria salute e incolumità piuttosto che separarsi dall’amico peloso. I cittadini che vedono senza dimora in strade e giardini possono fare segnalazioni all’assessorato al Welfare inviando un’e-mail all’indirizzo assessore.vannucci@comune.fi.it oppure telefonando in assessorato dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, al numero 0552769144. Dalle 17 in poi e nei fine settimana è possibile effettuare le segnalazioni all’Albergo popolare allo 055211632.

A Milano, per riepilogare il post di due settimane fa, è pronto lo stabile di via Ripamonti 580, sequestrato nel 2010 alla criminalità organizzata. Il centro è composto da 500 metri quadrati distribuiti su due piani, terrazzo e giardino. Permette di accogliere circa 50-60 ospiti e i loro cani. Il “piano freddo” di Milano arriva a offrire 2.700 posti letto, al numero 0288447646 è possibile segnalare la presenza di persone in difficoltà che dormono per strada.

24zampe ha contattato anche Roma, Genova e Napoli ma non hanno risposto. Se queste o altre città vogliono inviare le proprie disponibilità di accoglienza la casella 24zampe@ilsole24ore.com è sempre aperta.

(Post aggiornato il 2 gennaio 2020 dopo che l’ufficio stampa del Comune di Milano ha confermato l’apertura del centro di via Ripamonti 580)