Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
lupo_neve

Lupi, Veneto approva pdl che consentirebbe a Regioni le catture

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato un Progetto di legge statale per la prevenzione dei danni provocati dai grandi carnivori e il contenimento delle popolazioni in esubero rispetto alla sopportabilità del territorio e alla loro compatibilità con le attività umane. La proposta, primo firmatario Sergio Berlato (Fdi), trae origine dalla Direttiva europea ‘Habitat’ e prevede che le Regioni, sentito l’Ispra, possano consentire in condizioni rigorosamente controllate, su base selettiva e in misura limitata, la cattura o il prelievo di un numero limitato di esemplari di lupo per protezione della fauna e conservazione degli habitat naturali, di prevenzione di gravi danni all’allevamento, o per motivi di rilevante interesse pubblico, nonché per finalità didattiche e di ricerca. La Proposta prevede inoltre che le Regioni, a cadenza annuale, trasmettano alla Presidenza del Consiglio dei ministri e alla Commissione Europea una relazione sull’esito della gestione della specie. Contrarie al testo le forze di opposizione del centrosinistra.

IN VENETO NEL 2019 CI SONO STATI 165 ASSALTI DI LUPI

“È una legge che non serve – ha affermato il consigliere Andrea Zanoni (Pd) – perché non risolve i problemi degli allevatori. C’è già il Piano nazionale per la gestione del lupo, esistono ben 22 misure di prevenzione, senza arrivare all’uccisione”. In Veneto ci sono stati 165 episodi di assalti di lupi nel 2019, “ma neanche uno – ricorda Zanoni – nelle malghe attrezzate. Abbiamo un Piano nazionale con tutte le misure di prevenzione e mitigazione che purtroppo non ha ancora ottenuto l’approvazione definitiva. I modi per evitare gli abbattimenti ci sono: recinzioni studiate caso per caso, cani da guardiania, strumenti di dissuasione, rafforzamento delle competenze e professionalità da mettere in campo in modo costante, non con blitz a inizio stagione negli alpeggi”. (Ansa)

  • Lisa Tonin |

    Chi ha avuto danni da questi poveri lupi privati dappertutto del loro habitat naturale non hanno di sicuro preso le giuste precauzioni……i pastori negli abruzzi convivono tranquillamente da secoli con i loro animali pecore capre ecc. Con due cani da pastore abruzzesi risolvono questo problema. Quindi le destre facilone senza alcul ragionamento logico fanno solo male a tutto il sistema…..cercano forse una manciata di voti in piu?????

  • Gabriele Longo |

    Non se né può più di questa DESTRA incapace di saper dare soluzioni se non – americanamente – spariamo, uccidiamo, eliminiamo conquistiamo e diamo ai NOSTRI AMICI di merenda più spazio per cervi, alci, stambecchi etc etc da cacciare e vendere – magari anche sottobanco! BASTAAAAAA

  • Roberto |

    I lupi stanno in alta montagna .non attaccano se non gli è ne danno possibilità ..molti vorranno liberarsi del bestiame ..mi sono arrivate tantissime notizie di pastori che hanno fatto strage di pecore e pure i cani..non credo proprio sia il lupo .mace l’uomo che ha tanto bestiame e non ha voglia di curarlo..

  Post Precedente
Post Successivo