Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cane_poliziotto

Il Siulp denuncia: a Bologna cani poliziotto al freddo in caserma

AGGIORNAMENTO DEL 19 NOVEMBRE 2019 – SIULP LANCIA UNA RACCOLTA FONDI

Il sindacato di Polizia Siulp ha lanciato una raccolta fondi “per donare una casa calda e accogliente ai nove cani poliziotto, tenuti al freddo nella caserma Prudentino di Bologna”. L’iniziativa segue la denuncia pubblica fatta qualche giorno fa dallo stesso sindacato (nel post sotto, nd24z), che aveva evidenziato le condizioni critiche dei box dove alloggiano i cani del Reparto Cinofili, sprovvisti di riscaldamento, di un apposito impianto antigelo e persino di acqua calda. I colleghi a quattro zampe “Pongo, Cecio, Maverick, Nutella, Mickey, Spok, Kyra, Irvin, Jago e Barack sono impegnati quotidianamente per garantire la nostra sicurezza, quella delle nostre famiglie, dei nostri cari, delle nostre idee e valori” scrive il Siulp in una nota, precisando che “alcuni di loro hanno collaborato nei giorni scorsi a garantire assieme ai colleghi che il ritrovo delle ‘sardine’ e la convention della Lega Matteo Salvini al Paladozza si svolgessero nel migliore dei modi”. Il sindacato di Polizia lancia una sfida a chiunque abbia a cuore la vita di questi angeli a quattro zampe. Chi volesse partecipare alla raccolta fondi può utilizzare l’Iban: IT 87P 05034 02414 000000109802 e la causale ‘Riscaldiamoli’. Il denaro sarà utilizzato per interventi di manutenzione che riguarderanno la ristrutturazione dei box, l’acquisto di dispositivi antigelo e di lampade riscaldanti, l’impianto di acqua calda.

+++

POST DEL 17 NOVEMBRE 2019

Un canile “gelido e scivoloso” dove i cani poliziotto “stanno manifestando i primi sintomi di malessere per il freddo, con tutte le conseguenze per la loro salute, ma anche per il servizio”. E’ la denuncia che il sindacato di Polizia Siulp di Bologna lancia con una lettera aperta inviata al Questore Gianfranco Bernabei, per evidenziare ancora una volta le problematiche del Reparto Cinofili ospitato nella caserma Prudentino di via della Grazia, alla periferia della città. “Con queste temperature e questa umidità i box dei cani ci mettono ore ad asciugarsi – scrive il segretario bolognese del Siulp Amedeo Landino – poiché sprovvisti di riscaldamento, di un apposito impianto antigelo e persino di acqua calda. Inoltre le condizioni dell’area verde sono ormai ai massimi dell’indecenza, essendo diventati delle paludi di fango non praticabili”.

SIULP: “TUTELARE LA SALUTE DI QUESTI ANIMALI CHE TANTO FANNO PER IL PAESE”

Secondo il sindacato, il Provveditorato Interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e L’Emilia-Romagna ha recentemente comunicato che l’intervento di ristrutturazione del canile presente nella caserma è stato stimato per un importo di 135mila euro. L’Amministrazione comunale ha fatto sapere che esisteva già un progetto, con la messa a disposizione di un’area da destinare ad una nuova e moderna casa per il reparto cinofili, ma inspiegabilmente nulla si è fatto. Landino aggiunge che “sarebbe criminale e imperdonabile lasciare i nostri colleghi a quattro zampe patire disagi in questo modo” e per questo occorre affiancare al progetto strutturale un adeguamento dell’attuale canile, a basso costo ma con urgenza, “per consentire di salvaguardare la salute di questi animali che tanto fanno per la sicurezza del Paese”. (Ansa)

  • Cristina Zoccarato |

    Non è possibile che devano stare in un posto simile scommetto che a casa i poliziotti a due gambe hanno già il riscaldamento acceso e i letti belli caldi, vedete di trattarli bene non sono armi da riporre sono creature che soffrono come noi e stanno bene tenuti bene

  • Maria Teresa Maestripieri |

    Questi poliziotti A4 zampe possono salvare la vita ai loro colleghi a 2… gambe meritano cure e rispetto.

  • Maria Gloria |

    Prima che arrivi il gelo,si DEVE provvedere in qualche modo a queste dolcissime creature.Cosa manca,cosa serve?Un finanziamento da parte di chi?I fondi non arriveranno mai?Non c’è problema !Apriamo un conto e raccogliamo soldi! Bisogna parlarne anche in TV.Facciamo qualcosa.

  • Franca |

    Diamo il giusto merito a queste anime che fanno tanto per gli altri. Stare al freddo e all’umido li farà ammalare e le spese per curarli, considerato che lo facciate sarebbero superiori……. ci facciamo due conti e provvediamo a tenere questi cani in maniera più curata e non come un canile in condizioni pietose……… penso proprio che se lo meritano, è questione di civiltà!

  Post Precedente
Post Successivo