Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
pesca_maine_112467b222a5482598d4e8761ccb9c12

Cresce il pescato sostenibile Msc: oggi è il 15% del globale

Marine Stewardship Council (Msc), organizzazione internazionale non profit responsabile del più importante programma globale di certificazione di sostenibilità ittica, pubblica il rapporto annuale relativo all’anno fiscale 2018-2019 “Lavorare insieme per oceani pieni di vita”. Grazie ad un aumento del 34% delle catture di pesce certificate Msc negli ultimi cinque anni, le vendite globali di prodotti ittici sostenibili con marchio blu Msc hanno raggiunto per la prima volta un milione di tonnellate all’anno. Oggi, il 15% del pescato globale è certificato secondo lo standard Msc, in aumento rispetto al 10% del 2014. “Stiamo spingendo i nostri oceani oltre il loro limite, eppure dobbiamo dare impulso all’ottimismo se vogliamo ottenere un cambiamento tangibile”, afferma Rupert Howes, amministratore delegato di Msc. “Stiamo assistendo a un crescente impegno da parte delle politiche e da parte delle aziende, avvallato da una preoccupazione senza precedenti per i nostri oceani da parte dei consumatori”.

msc

IN ITALIA CRESCIUTO DI UN TERZO IL VOLUME DI PESCATO CERTIFICATO MSC

Storicamente i paesi dell’Europa meridionale sono stati più lenti delle controparti settentrionali nell’intraprendere un percorso di certificazione di sostenibilità, nonostante circa il 80% degli stock ittici nel Mediterraneo risultino sfruttati e gestiti in modo poco lungimirante e nonostante la pesca garantisca la sussistenza di 180mila persone in questa area. “Affinché il Mediterraneo torni ad essere un mare in salute e pieno di vita, e la pesca possa continuare a garantire cibo e lavoro, è necessario che vengano intrapresi miglioramenti sostanziali nella gestione degli stock ittici e del sistema delle attività di pesca” afferma Francesca Oppia, Program Director di Msc in Italia.
Qualcosa sta già cambiando: il volume di prodotti certificati Msc venduti in Italia è cresciuto di un terzo tra il 2018 e il 2019 e ora il nostro Paese è al quinto posto per fatturato e al settimo per volume di prodotti ittici certificati MSC. Ed è il nostro paese ad aprire la strada della sostenibilità nel bacino Mediterraneo: la prima attività di pesca certificata Msc si trova infatti in Veneto. La O.P. Bivalvia Veneto Società Cooperativa, composta da 111 barche gestite da 2-3 persone, pesca 4.600 tonnellate di vongole di mare all’anno, poco più di un quarto del pescato a livello nazionale. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)