Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
TOPSHOT - A stray polar bear walks on a road on the outskirts of the Russian industrial city of Norilsk on June 17, 2019. - A hungry polar bear has been spotted on the outskirts of Norilsk, hundreds of miles from its natural habitat, authorities said on June 18, 2019. (Photo by Irina Yarinskaya / Zapolyarnaya pravda newspaper / AFP)

Russia, l’orso polare affamato trasferito in uno zoo siberiano

Un orso polare stremato dalla fame è stato catturato e trasferito nello zoo della città siberiana di Krasnoyarsk per essere curato. L’animale vagava per Norilsk, una città della Russia settentrionale, a circa 400 chilometri dal suo habitat artico (foto sopra). L’esemplare, una femmina di circa due anni, è apparsa affamata ed esausta, quasi sul punto di morire forse essersi nutrita con cibo recuperato tra i rifiuti della miniera di Oktyabrsky. “Aveva urgentemente bisogno di cure”, ha detto in una nota la compagnia petrolifera Rosneft, che lavora nella regione all’estrazione di nichel e ha preso parte all’operazione di trasporto dell’orso da Norilsk a Krasnoyarsk. L’animale al Royev Ruchei Zoo “sta ricevendo tutte le cure necessarie e del cibo sano”, ha dichiarato Rosneft.

A female polar bear, which was found stray in the industrial city of Norilsk, eats meat inside a quarantine cage after arriving at the Royev Ruchey zoo in Krasnoyarsk, Russia June 21, 2019. REUTERS/Ilya Naymushin

L’ORSA POTREBBE ESSERSI PERSA PERCHE’ NON CI VEDE BENE

Il cambiamento climatico ha danneggiato l’habitat degli orsi polari e lo scioglimento dei ghiacci li ha costretti a spingersi a terra per cercare il cibo, mettendoli in contatto con le aree abitate e le persone, con tutti i rischi del caso. Al momento l’ipotesi di rifocillarlo e riportarlo nel suo ambiente è solo una delle opzioni: non è chiaro, infatti, come l’animale sia finito a Norilsk ma l’esperto di fauna selvatica locale Oleg Krashevsky – sentito da Reuters -, ha detto che è possibile che si sia semplicemente perso ma anche che gli occhi dell’orso polare erano acquosi e che forse non vedeva bene. Un’altra possibilità è che l’animale fosse tenuto in cattività dai bracconieri e sia stato rilasciato vicino a Norilsk. (foto Ilia Naymushin/Reuters e Irina Yarinskaya/Afp)

TOPSHOT - A stray polar bear is seen outside Oktyabrsky mine on the outskirts of the Russian industrial city of Norilsk on June 17, 2019. - A hungry polar bear has been spotted on the outskirts of Norilsk, hundreds of miles from its natural habitat, authorities said on June 18, 2019. (Photo by Irina YARINSKAYA / Zapolyarnaya pravda newspaper / AFP)