Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
62 dogs rescued from Yulin slaughterhouse June 2019.

Venerdì inizia lo Yulin festival: 62 cani salvati dagli attivisti di Hsi

A Yulin, in Cina, è di nuovo tempo di festival: dal 21 al 30 giugno 2019 la città cinese “festeggia” il solstizio d’estate con una decina di giorni di banchetti a base di carne di cane e gatto. Saranno migliaia gli animali domestici macellati per essere serviti agli avventori del “Dog day” festival, in ossequio alla convinzione che mangiare carne di cane aiuti il fisico a fronteggiare il caldo estivo. Un’usanza che ha reso tristemente celebre la città – una metropoli da 5,5 milioni di abitanti – all’estremo sud del paese, nella regione di Guangxi Zhuang, ma conosciuta anche nei vicini Vietnam e Laos. E, naturalmente, osteggiata dagli animalisti di tutto il mondo, compresi quegli attivisti cinesi che aiutano Humane Society International a muoversi sul territorio. E’ anche grazie a loro se nei giorni scorsi Hsi è riuscita a salvare 62 cani, trovati in un macello a Yulin.

ax134_076f_9

ALCUNI ANIMALI AVEVANO ANCORA IL COLLARE: RAPITI O VENDUTI DAI PROPRIETARI?

Alcuni di loro, di piccola taglia e di razze tipiche cinesi, indossavano ancora il collare, a ulteriore dimostrazione del fatto che gli animali – cani e gatti – vengono rastrellati per le strade e anche nei cortili delle case da uomini senza scrupoli (nella foto Hsi qui sopra anche un carlino) o, meno probabilmente, sono venduti da proprietari bisognosi di denaro. Un business che è relativamente recente. Scrive Hsi sul proprio sito: quello di Yulin “non è un festival tradizionale ma è stato inventato solo nel 2010 dai commercianti che tentavano di aumentare le vendite di carne di cane. Non esisteva, qui, una storia di macellazione e consumo di cani di massa”. Wei, uno degli attivisti cinesi intervenuti, dice che vuole “che il mondo veda gli orrori del commercio di carne di cane in Cina e che gli amanti dei cani di tutto il mondo si oppongano a questa terribile crudeltà. Mangiare i cani non appartiene alla cultura cinese – spiega -, nè lo è rubare gli animali domestici”.

ax149_1410_9

 

  • Gabriele Longo |

    Perché un Paese come l’Italia che almeno in gran parte delle persone è contraria a certe squallide vicissitudini atroci, debba avere rapporti di qualsiasi genere se NON COINCIDONO QUELLI SU CASI IMPORTANTI COME IL RISPETTO DELL’AMBIENTE E DEI SUOI ABITANTI?

  • Sophie Monnier |

    Voglio lottare con voi, voglio lottare con tutti loro, con tutti questi animali che sono una razza migliore della nostra, dell’essere umano!

  • Guido Minciotti |

    Volentieri Dario, anche se ne abbiamo già parlato. La funzione è quella di scuotere le coscienze, di colpire allo stomaco, di mettere in evidenza come dietro parole semplici come “abbattimento” o “gestione” si celino morte e stragi di animali. Grazie di leggere 24zampe saluti gm

  • Dario |

    Dovresti, con tue parole, spiegarmi la “funzione”?, se convincente pronto a redimermi.

    Il blog è tuo, niente da dire. L’indifferenza (che è peggio) è possibile e tollerata?
    (Non tollerol l’amore a prescindere…)

    Ps: ti aporezzo molto

  • Guido Minciotti |

    Odiate chi volete ma non pubblicamente su 24zampe: sul mio blog vorrei più amore, non più odio. Grazie gm

  Post Precedente
Post Successivo