Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
canile_abusivo

Il ministero dell’Interno annuncia una circolare contro i canili-lager

AGGIORNAMENTO DEL 2 MAGGIO 2019

“Stiamo preparando una legge per raddoppiare le pene per chi maltratta gli animali: giù le mani dagli animali e guai a chi li abbandona”. Così su Fb il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Anche il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, scrive su Facebook i suoi propositi animalisti, forse in vista delle elezioni europee di fine maggio: “Tempi duri per i veterinari e quindi per chi ha un animale domestico. Dal 16 aprile tutti i veterinari sono obbligati ad emettere la ‘ricetta elettronica‘, operazione che, oltre alla enorme perdita di tempo, può arrivare a costare 10 euro a documento e che ricade alla fine su chi possiede un animale. Non se ne può più di questa inutile burocrazia, lasciate in pace chi vuole lavorare! E basta spremere con ogni pretesto chi ha animali a casa. Vota italiano”.

+++

POST ORIGINALE DEL 29 APRILE 2019

Tra il pomeriggio e la serata di ieri fonti del Viminale hanno paventato l’arrivo di una circolare ai prefetti per ribadire la necessità di maggiori controlli nei canili e nelle altre strutture dove vengono ricoverati animali, con l’obiettivo di smantellare quelli fuori norma e che non garantiscono le cure necessarie agli amici a quattro zampe. Il tutto senza dimenticare la piaga dei combattimenti illegali. È una delle iniziative – per le quali va messa in conto la tempistica pre-elettorale – a cui starebbe lavorando il Viminale, e che si aggiunge a un pacchetto di norme sollecitate dal ministro dell’Interno Matteo Salvini per aumentare le pene a chi maltratta o abbandona gli animali. Nel pomeriggio di ieri è stato proprio Salvini, nel corso di un incontro elettorale a Cantù, in provincia di Como, ad annunciare di star lavorando “come ministero dell’Interno per un piano straordinario entro l’estate”. “C’è un business dei cani da combattimento e dei canili lager”, ha aggiunto, e “conto che aiuteremo anche le strutture che fanno bene il loro lavoro”.

  • Stefania |

    Da Twitter: strage di cani, in Sicilia, Agrigento. Le volontarie parlano di una trentina di cani avvelenati! Intervenite, per favore! Grazie

  • Antonella P. |

    Lo spero e lo aspetto davvero. Ne hanno bisogno gli animali, (tutti) anime INNOCENTI violate quotidianamente, ne abbiamo bisogno noi ch li amiamo, li rispettiamo e soffriamo per loro. Non si possono più sentire di violenze inaudite e sapere che anche quando individuati e processati, i bastardi delinquenti, se la caveranno con poco. Costriìuire nuove carceri così ci sarà posto anche per loro attraverso una revisione della legge in materia, oggi inadeguata per le gravità commesse verso i nostri compagni di vita.

  Post Precedente
Post Successivo