Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
The polar bear cub Hertha plays with a ball of soccer club Hertha BSC, after the announcing of her name, at the Tierpark zoo in Berlin, Tuesday, April 2, 2019. The Berlin soccer club is the sponsor of the bear and decide for the name of the animal, who was born Dec. 1, 2018 at the Tierpark. (AP Photo/Markus Schreiber)

Calcio & marketing, la Hertha Berlino “battezza” l’orsetta nata allo zoo

Il suo nome è Hertha. Lo zoo di Berlino ha svelato il nome del piccolo orso polare femmina nata quattro mesi fa, il 1° dicembre 2018, e già diventata l’attrazione principale del Tierpark cittadino. Hertha è anche il nome della squadra di calcio della città, che milita in Bundesliga (la serie A tedesca) e che sponsorizza l’orsetta. L’operazione di marketing si è completata con la mascotte del club, un orso bruno in costume, che depone nel recinto un pallone con il nome del cucciolo (nella foto sotto) e i colori sociali. A quel punto mamma Tonja e la piccola Hertha sono entrate e hanno iniziato a giocare, per la gioia dei fotografi, spiega Ap nel diffondere la notizia. E quando la palla è caduta nel fossato mamma orsa – come una qualsiasi mamma! – è andata a recuperarla.

Herthinho (L), the mascot of German first division Bundesliga football club Hertha BSC Berlin, and a person dressed in a polar bear suit place gifts for polar bear cub Hertha (not in picture) during an event where the baby bear was given her name on April 2, 2019 at the Tierpark zoo in Berlin. - The female cub was born at the zoo on December 1, 2018. (Photo by John MACDOUGALL / AFP)

CALCIO & ANIMALI: HERTHA E’ IL NOME GIUSTO, L’ORSETTA E’ UN TIPO SPORTIVO

Il direttore dello zoo si è detto soddisfatto della sponsorizzazione, notando come il nome Hertha si adatti particolarmente a una giovane berlinese, e – osservandola rincorrere la palla – come sia particolarmente sportiva la piccola orsetta polare, nata il 1° dicembre scorso. L’accordo di sponsorizzazione con la società Hertha Berliner Sport Club contribuirà a pagare le spese del suo mantenimento. Il Tierpark Berlino spera con l’orsetta di riuscire a superare – emotivamente ma anche in termini di accessi – Knut, l’ultimo orso polare nato in città e morto prematuramente di malattia nel 2011, all’età di soli 4 anni. Molto popolare in Germania, la sua presenza fece aumentare i visitatori di un terzo. Altri cuccioli sono nati da allora senza mai raggiungere la maturità. (foto Ap, Afp e Epa)

orso_afp_1fb2ed

afp_1fb24o