Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
rondini_nido

Ordinanza a Belluno: il comune vieta di distruggere i nidi delle rondini

Il Comune di Belluno ha pubblicato un’ordinanza che impone il “divieto di distruggere, rimuovere o danneggiare nidi di rondine, balestruccio, rondone e specie affini in tutto il territorio comunale”, che comporterà la tutela dei nidi anche al di fuori dei periodi riproduttivi (autunno e inverno), così da permetterne il riutilizzo per più anni. La disposizione vieta anche il deposito di materiali entro due metri dal nido, per non agevolare gli animali predatori. Le violazioni saranno multate da 25 a 500 euro. Inoltre, il Comune prevede campagne di sensibilizzazione tra la cittadinanza e nelle scuole.

rondone_comune_uccello

L’ASSESSORE RINGRAZIA IL MOVIMENTO ANTISPECISTA LOCALE PER AVER PROPOSTO L’ORDINANZA

“Questa ordinanza – spiega l’assessore alle politiche ambientali, Stefania Ganz – nasce dalla volontà di proteggere la rondine e di riconoscerne l’importanza, e si incontra con l’obiettivo che da sempre persegue il Movimento Antispecista bellunese, che da anni lavora per diffondere maggiore sensibilità sui temi della protezione degli animali in generale, e delle rondini in particolare”. “Ringraziamo quindi i volontari dell’associazione che ci hanno proposto questa ordinanza – conclude – e annualmente si occupano del posizionamento delle tavolette anti-guano distribuite in città, della loro rimozione, pulizia e ricollocamento”. (nella foto in alto un nido di rondini, nella foto qui sopra un rondone)

  • Dicembre 2018 – Mappato il dna della rondine, aiuterà a capire le migrazioni
  • Aprile 2018 – Restituire ai rondoni di Milano il nido ideale: sistemate le buche pontaie della basilica di San Satiro
  • Novembre 2016 – L’ultramaratoneta dei cieli: il rondone comune, in grado di volare per 10 mesi di seguito