Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
polar-bear-ice-arctic-white-162320

Giornata (nera) dell’orso bianco: per il Wwf “popolazione sempre più a rischio”

Di anno in anno l’habitat dell’orso polare si riduce sempre di più a causa del riscaldamento globale. Se il fenomeno continuerà a questa velocità entro i prossimi 35 anni rischiamo di perdere il 30% della popolazione di orso polare esistente. Non solo, il cambiamento climatico aumenta i conflitti tra uomini e predatori. E’ il grido di allarme lanciato dal Wwf in occasione della Giornata Mondiale dell’orso polare, che si celebra il 27 febbraio di ogni anno. Ma quella del 2019 è una vera giornata nera per l’orso bianco: sulla costa orientale della Groenlandia, ad esempio, orsi polari ed esseri umani sono costretti a vivere in spazi sempre più vicini, e solo il Wwf garantisce la sicurezza e la sopravvivenza di entrambi.

orsi_polari_2019-02-08t191804z_929573512_rc1eea80b4a0_rtrmadp_3_usa-alaska-oil

LA PRIMA “PATTUGLIA WWF A TUTELA DELL’ORSO POLARE” IN RUSSIA NEL 2006

Il riscaldamento del pianeta sta portando a una drammatica riduzione dei ghiacci marini estivi, riducendo l’habitat di caccia della specie. La scomparsa dell’habitat e la speranza di trovare nuove fonti di cibo, portano questo schivo predatore ad avvicinarsi ai centri abitati dall’uomo, mettendo a rischio la sua vita e la sicurezza delle comunità. L’associazione ha lavorato e lavora tuttora con i governi e le comunità artiche per limitare i rischi per orsi polari e persone. La prima “pattuglia a tutela dell’orso polare” è stata inviata nel 2006 a Chukotka, in Russia nord-orientale, dove si occupava di allontanare gli animali che creavano problemi, senza però sparare per fermarli.

In this image taken from video, a mother polar polar bear and two cubs walk across the courtyard of a residential block, Monday, Feb. 11, 2019, in Belushya Guba, Novaya Zemlya, Russia. Russian wildlife specialists are heading to the Arctic archipelago to try to resolve why the polar bears have moved into the area. More than 50 bears have been spotted in the archipelago’s main town of Belushya Guba. (@muah_irinaelis via AP)

IL 60% DEGLI ORSI BIANCHI SI TROVA IN CANADA, SONO CIRCA 30MILA

Oggi il Wwf continua a sostenere squadre in Alaska, Canada, Groenlandia e Russia. In genere, spiega l’associazione, quando la pattuglia incontra un orso vicino a una comunità, cerca per prima cosa di allontanarlo con il rumore del motore dell’Atv o degli spari di fucile. Oggi la popolazione di orsi polari è stimata tra i 22mila e 31mila individui, il 60% dei quali si trovano in Canada. Alcuni studi, basandosi sul trend di fusione dei ghiacci polari e sulla drammatica scomparsa dell’habitat idoneo e delle sue risorse, stimano che entro i prossimi 35 anni rischiamo di perdere tre orsi polari ogni dieci esistenti. (nella foto sopra una famigliola di orsi polari entra in cerca di cibo in un villaggio nel nord della Russia)