Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
orsetti_alice

Gli “orsetti” di Lucca, copie fedeli dei nostri animali

AGGIORNAMENTO DEL 9 GENNAIO 2019

Questo post è molto commentato, soprattutto da clienti della bottega che si lamentano di ritardi anche molto lunghi nelle consegne e di vari comportamenti scorretti. Tutti i commenti pubblicati sono stati verificati da me personalmente, spesso raccogliendo le testimonianze al telefono. Mi sono occupato del negozio in buona fede ma altrettanto onestamente devo riconoscere di essere stato – io stesso – preso in giro. Credo pertanto sia giusto togliere l’indirizzo email del negozio dal post, per evitare di fargli ulteriore pubblicità. gm

+++

POST ORIGINALE

Peluches fatti interamente a mano a immagine e somiglianza di un animale in carne e ossa. Sono “Gli orsetti di Alice”, giocattoli handmade e in stile vintage prodotti da una neonata bottega artigiana nel centro di Lucca. La titolare Roxana racconta dell’intenzione, durante la gravidanza, di fare un orsetto per la nascitura Alice. Un’idea che parallelamente alla figlia cresce e diventa un’impresa familiare, stretta tra la difficoltà di trovare manodopera che nel 2018, tra smartphone e social network, abbia voglia di mettersi a cucire e a imbottire peluches e i problemi nell’approvvigionarsi di tessuti e materiali di qualità dall’estero. Ma anche fiera dell’artigianato che diventa arte quando, con l’aerografo, dipinge le sfumature del pelo o riproduce fedelmente le macchie del vero quattrozampe sul manto del pupazzo e soddisfatta quando una produzione cinematografica le ordina un cane e un gatto in scala 1:1 da usare come controfigure nelle scene pericolose. Il lavoro non manca, fortunatamente: anche per questo occorre attendere due mesi per un avere uno degli orsetti lucchesi, pezzi unici che misurano minimo 27 cm per la versione seduta e costano a partire da 90 euro.

Nella foto sotto, l’articolo pubblicato sul Sole 24 Ore di domenica 19 agosto 2018, nella sezione .lifestyle. Dopo la pubblicazione, alcuni lettori hanno segnalato a 24zampe l’esistenza di un gruppo fb “Io non ho gli orsetti di Alice”, creato da chi si lamenta per consegne in ritardo o mai avvenute e rimborsi negati. Ad alcuni la titolare ha risposto – spiega – con denunce alla Polizia postale perchè giudicate azioni di boicottaggio dell’attività della sua impresa. Roxana Voinescu conferma al telefono con 24zampe i tempi di consegna di due mesi per ordini “normali”. (nelle foto sopra, una testimonianza dell’abilità della bottega)

AGGIORNAMENTO

Questo post è molto commentato, con pareri contrari e altri a favore. Per vedere pubblicato il proprio commento, prego i lettori di mandare privatamente a 24zampe@ilsole24ore.com delle “prove” di essere persone reali (mi bastano nome e cognome e cellulare verificabili, resteranno privati e solo a mia disposizione). Vorrei evitare, nell’interesse di tutti, di dare voce ad anonimi. Grazie gm

orsettialice

  • Cristina vaudano |

    Acquistai un peluche in ottobre 2018, durante una vacanza a Lucca. Pagai in contanti 90 euro e mi diedero ricevuta. La donna alta e bionda, mentre guardavo alcuni peluche in vetrina, mi invito’ ad enrtrare in negozio a vedere come lavoravano. Disse che, se avessi ordinato subito anziche’ online, avrei avuto in omaggio i 20 euro della spedizione. Pagai 90 euro. A novembre li rucontattai, non rispondevano piu’ alle mail e al numero datimi. Scrissi loro tramite Facebook. Mi risposero vua warzp un cellulare diverso. Dissero: tra un mese ti consegnamo il peluche.
    Il 3 dicembre, via watzp, mi scrissero dicendo: il peluche e’ pronto, ecco le foto. Ma il peluche mostrato aveva il colore del mio cane, si, ma ci assomigliava zero . Dissero: lo rifacciamo, ma ci vorrà altro tempo. Qualche giorno fa li ho ricontattati per avere notizie a tutti i loro numeri e non rispondono. Sparita la loro pagina pure su faceFacebook… Chiaramente ora dubito di vedere mai né il peluche ne’ i miei soldi. Cristina

  • Carmen |

    Anche io ad aprile 2018 lì contattai per acquistare un peluche,pagai subito 59 euro (ho ancora la ricevuta)ricordo pure che mi comunicarono che in quel periodo c’erano le offerte. Dopo due mesi li contattai appunto per avere notizie e visto che era un regalo volevo aggiornamenti sullo stato del mio articolo,mi dissero che avevano bisogno del mio numero di telefono per contattarmi e aggiornarmi sullo stato del mio ordine,da lì nessuna risposta,tutto questo a luglio. A settembre ricontatto la pagina e la risposta è stata che la società mi rimborserà oppure se volevo potevo procedere con il lavoro e la spedizione sarebbe stata in tempi brevi,allora ho deciso di procedere e gli ho risposto che visto che ancora non avevano creato il mio peluche,gli chiesi se era possibile cambiare,invece di creare il cagnolino di fare il gatto. Mi scrissero che potevano sostituire dicendomi di inviare le foto del gatto. Ad oggi non ho ricevuto ne il peluche ne il rimborso,senza avere neanche più il modo di contattarli perché hanno chiuso ogni portale e senza sapere come fare,sapere soltanto di essere stati fregati.

  • Francesca |

    Anch’io a ottobre ho acquistato un cucciolo da loro, pagando subito 90 euro ( ho la ricevuta). Mi dissero che la lista d’attesa era di 3 mesi. Capendo che la mano d’opera era tanta per me non era un problema aspettare. Arrivata a gennaio e non essendo stata chiamata hk mandato un messaggio al numero di telefono dove avevo mandato le foto del mio cucciolo ma il messaggio non è mai stato recapitato e non rispondono. Come si può fare causa?

  • Sabrina |

    Armatevi di pazienza perché questo commento sarà lungo, voglio raccontare per filo e per segno la mia esperienza con “Toy your pet- Gli orsetti di Alice” , anticipo che ho fatto l’ordine il 10 gennaio 2018 e ad oggi non ho ricevuto nulla, in oltre sono spariti e non so più come contattarli. Tutte le considerazioni che sto per fare sono fatte ora, dopo aver scoperto tutto questo con grande amarezza, se solo me ne fossi resa conto prima!
    Nel 2017 vengo a conoscenza di questa artigiana meravigliosa che fa dei peluche bellissimi e che può riprodurre anche copie fedeli dei nostri animali, io avevo perso il mio da poco. Contatto la pagina Facebook “gli orsetti di Alice” su messanger, complimentandomi, e chiedendo info: molto cortesemente e amichevolmente mi vengono date le informazioni, il prezzo era tra i 179 e 199 euro, so cosa comporta fare dei lavori artigianali e il prezzo era giustificato, ma in quel momento non potevo permettermi quella cifra è quindi cortesemente, per il momento, la saluto.
    Il 9 Gennaio 2018 mi arriva un messaggio su messanger dalla pagina dicendomi che c’erano degli sconti e che la riproduzione di un animale di 27 cm costava 59 euro. Entusiasta rispondo che sono interessata e mando le foto del mio cane, mi viene chiesto di fare il pagamento subito, lo faccio con Paypal (mi viene espressamente chiesto di scegliere l’opzione parenti e amici, molti lo fanno quindi non ci ho visto nulla di strano), mandato il pagamento mi viene detto che vengo subito inserita negli ordini e che mi avrebbe avvisato quando iniziava a lavorarci, mi fido e aspetto pazientemente non gli chiedo neanche quanto tempo ci vuole. Dopo 9 giorni mi arriva un altro messaggio su messanger dicendo che c’erano gli sconti e di affrettarmi a prenotare la riproduzione del mio animale, rispondo che ho già ordinato.
    Passano ancora dei giorni e arriva una comunicazione, sempre su messanger, che diceva che “gli orsetti di alice” smetteva di produrre le copie dei nostri animali a basso costo e che tornava a fare prodotti più di nicchia (che ci sta) non mi preoccupo perché dice che comunque gli ordini già presi saranno evasi, però questo messaggio continua con: sconto del 40% alle ultime 100 persone a partire da oggi. Il 6 febbraio mi arriva un altro messaggio di sconti e e di affrettarsi a ordinare perché vale solo per oggi. (Non capisco, se decidi di non produrre più questo tipo di peluche, ne hai già tanti da fare, perché prendi altro lavoro?).
    Il 7 Marzo non avendo ancora notizie chiedo info e mi viene detto che la consegna andava a fine Aprile causa problemi di salute… Ok posso aspettare…
    Al 12 Maggio ancora nulla allora, riscrivo su messanger della pagina, mi viene risposto che gli ordini sono tanti e che sarà consegnato a Settembre rispettando l’ordine cronologico. Ok posso capire….
    Il 15 di Agosto non avendo ancora notizie riscrivo, mi viene risposto che sarò contattata da tale Alex Donati il loro titolare (mai nominato prima) per lo status degli ordini.
    Intanto sulla pagina continua a pubblicare lavori e a rispondere a chi vuole una creazione senza citare che erano pieni e in ritardo, leggendo i commenti mi accorgo che a molte persone è arrivato il proprio animale e per curiosità chiedo quando ha ordinato, scoprendo che avevano ordinato dopo di me e avevano già ricevuto il peluche, così scopro che molte persone sono nella stessa situazione. (I commenti vengono poi cancellati)
    Alex Donati non mi contatta, lo contatto io e mi dice che il mio ordine andrà a Dicembre, a sto punto sono un po’ scocciata e dico che deve darmi una data precisa e mi dice il 12 Dicembre, ok sono pezzi unici, fatti a mano e ci vuole tempo a gestire i numerosi ordini, accetto anche sta volta. (scema).
    Passano i mesi e passa anche dicembre, mi stavo quasi dimenticando di aver ordinato il peluche, l’altro ieri mi viene in mente di cercare la pagina per vedere a che punto sono. Non la trovo. Cerco i messaggi di messanger e mi da come Utente Facebook non come Orsetti di Alice e non posso neanche più scrivere messaggi. Cerco tale Alex Donati lui c’é ancora, ma non visualizza ne risponde. Panico! Cerco info su internet e scopro questo articolo e la pagina FB “io non ho gli orsetti di Alice”. Sono veramente amareggiata da tutto questo, non credo che la signora Roxana volesse truffarci fin dall’inizio, forse non ha saputo gestire le cose, sta di fatto che se hai la coscienza pulita non sparisci così.
    Roxana in un articolo fa la vittima, dice che la gente non capisce cosa c’è dietro al lavoro artigianale (io l’avevo capito) che la gente la vuole diffamare, che cancellava solo i commenti di insulti (io non l’ho insultata ma i miei commenti sono stati cancellati lo stesso), si lamenta dei molti ordini ma continuava a fare pubblicità e a prendere nuovi ordini mandando lei stessa i messaggi su messanger per cercare clientela, quindi tutto quello che é successo è colpa sua non della gente che non capisce il suo lavoro. Non è diffamazione, le vittime qui siamo noi compratori derubati dei nostri soldi, senza neanche la possibilità di chiedere il rimborso, ma sopratutto feriti moralmente.. e ora cosa possiamo fare?

  • Lucia |

    Buongiorno.
    Io come tanti ho ordinato a dicembre 2017. Pagando con Paypal. Il pupazzo sarebbe dovuto arrivare a febbraio 2018. Poi Marzo. Poi giugno. Poi novembre. A novembre mi è stato risposto che la data definitiva sarebbe stato novembre 2019. Ho chiesto un rimborso e mi è stato risposto che mi avrebbero rimborsato il 30%. Mi sono lamentata e la loro risposta è stata “le opzioni sono quelle sopra”, quindi nessuna volontà di mitigare la situazione o di fornire spiegazioni.
    Comunicare con loro era molto difficile.
    Risposte centellinate.
    Mai una scusa da parte loro per i disguidi.
    Non ho chiesto rimborso entro i 6 mesi perché pensavo fosse una mala gestione, un piccolo artigiano che ha ricevuto troppi ordini e non è stato in grado di gestirli.
    Dalle varie testimonianze sul gruppo FB “Io non ho gli orsetti di Alice” la tempistica comunicata era sempre di due mesi. Quindi impossibile gia in partenza da rispettare visto tutti gli ordini arretrati.
    Dubito che vedrò mai rimborso e pupazzo visto quante persone sono nella mia stessa situazione.
    Peccato. Perché un’artigiana con quella manualità poteva vivere della sua arte.

  Post Precedente
Post Successivo