Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
lupi_ululano

Cresce la popolazione dei lupi, in Italia sono circa 2.600

Cresce la popolazione dei lupi in Italia. Un censimento ufficiale con numeri precisi non c’è e manca anche un monitoraggio nazionale costante. Una stima basata su dati del 2012, che l’Italia ha inviato nel 2014 alla Commissione europea, indica un totale minimo intorno a 1.170, distribuiti fra Alpi (un centinaio) e Appennini (un migliaio); stime più ottimistiche parlano di 1.500-2.000, quelle massime arrivano a 2.600. Un aggiornamento è stato fatto sulle Alpi, per via del progetto europeo “Life WolfAlps”.

LA PRESENZA DEL LUPO SULLE ALPI…

Nell’inverno 2015-2016 sono stati rilevati 31 branchi (dai 23 dell’anno precedente), 8 coppie e 5 individui solitari stabili, per un totale di 44 territori stabili di lupo, e una consistenza minima stimata di 188 lupi, la maggior parte dei quali in Piemonte. Qui, in particolare, si è stimata la presenza di almeno 27 branchi, 6 coppie e un individuo solitario con territorio stabile, per un totale di minimo 151 lupi: 17 branchi e 3 coppie in provincia di Cuneo, e 10 branchi e 3 coppie in provincia di Torino. Nel resto delle Alpi italiane, nel 2015-2016 risultavano presenti 2 branchi e una nuova coppia in Valle d’Aosta, 1 branco in Lessinia (Veneto-Trentino) e una nuova coppia in Veneto, infine un nuovo branco transfrontaliero in Lombardia, tra la provincia di Como e la Svizzera. In Friuli non è più documentata la coppia del 2014-2015, mentre in Lombardia e Trentino-Alto Adige erano presenti almeno 4 individui solitari stabili nello stesso territorio da più di un anno. Avvistamenti sporadici sono registrati sempre più frequentemente nel resto delle Alpi Centro-orientali e nelle Alpi Occidentali anche nelle zone collinari pedemontane. Si stima che nel 2015/2016 ci sia stato 1,5 lupo ogni 100 chilometri quadrati e che il tasso di incremento dal 2014/2015 sia stato fra 1,20 e 1,22. E’ aumentata anche l’area su cui si muovono da 11.900 chilometri quadrati a 12.600. La presenza del lupo è cresciuta sulle Alpi Occidentali per l’aumento di branchi adiacenti e in forte competizione territoriale.

…E GLI ESEMPLARI CHE ABITANO GLI APPENNINI

La stima della popolazione media e’ di 1.580 animali, con i valori compresi tra 1.070 e 2.472. La popolazione appenninica si muove su un’area di circa 80.800 chilometri quadrati. Non ci sono dati affidabili sulla mortalità del lupo in Italia, ma gli esperti stimano che a causa dell’uomo – per bracconaggio, bocconi avvelenati e incidenti stradali – sarebbero uccisi fra il 15 e il 20%. Minaccia indiretta sarebbero invece malattie e agenti patogeni, spesso contratti dal contatto con animali domestici scarsamente custoditi, come il cimurro, trasmesso da cani liberi di vagare e non vaccinati. (Ansa)